Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:50 METEO:FIRENZE17°31°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 03 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Vanessa Ferrari: «Puntavo all'oro, ma è arrivato un bellissimo argento. Più di così non potevo fare»

Attualità sabato 08 ottobre 2016 ore 13:30

Il cantiere in viale Belfiore si allarga

L'area interessata dalla nuova fase dei lavori per la tramvia sarà ampliata all'intersezione con viale Redi e via Benedetto Marcello



FIRENZE — L'espansione del cantiere è prevista per l'11 ottobre a partire dalle 20. Sarà chiuso l’accesso a via Cassia da viale Belfiore e sarà mantenuto quello da viale Redi.

Le auto in arrivo da viale Belfiore e dirette in via Cassia dovranno utilizzare l’itinerario via Benedetto Marcello, via Cimarosa, piazza San Jacopino, via del Ponte all’Asse, viale Redi-via Cassia.

Il cantiere lascerà inalterata la linea di margine continua sul lato della ferrovia: occuperà quindi la banchina e consentirà il mantenimento di tre corsie per il transito veicolare proveniente dalla canna del sottopasso lato ferrovia. Sempre dalla stessa ora scatteranno la chiusura di via delle Ghiacciaie e i divieti di sosta e restringimenti di carreggiata in via Cittadella. 

Rimanendo sempre sulla linea 2, lunedì 10 ottobre per lavori alla sottostazione elettrica in via di Novoli (all’altezza della Regione) scatterà un restringimento di carreggiata in uscita città. Chiusi anche marciapiede e pista ciclabile con l’istituzione di un percorso promiscuo protetto.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Radio Taxi 4242 e Sms Tassisti Fiorentini hanno consegnato ai lavoratori in presidio contro i loro 422 licenziamenti 4.000 bottiglie
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Davide Cappannari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

CORONAVIRUS

Lavoro