Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:44 METEO:FIRENZE13°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 19 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quando Metsola non strinse la mano a Muscat

Attualità giovedì 18 febbraio 2021 ore 09:00

I vigili scioperano ma il Comune non sa il perché

E' curioso il caso presentatosi a Firenze dove la municipale è andata in agitazione e ha minacciato lo sciopero cogliendo di sorpresa Palazzo Vecchio



FIRENZE — La situazione è precipitata nelle ultime settimane e nella giornata di mercoledì 17 Febbraio la polizia municipale, già in agitazione, ha presidiato Palazzo Vecchio minacciando lo sciopero. L'amministrazione si è detta sorpresa perché le richieste avanzate dai sindacati non troverebbero fondamento. Nel mezzo ci sono i fiorentini che hanno ascoltato due campane suonare musiche diverse.

L'assessore al personale del Comune di Firenze ha espresso “Sorpresa e amarezza per lo stato di agitazione dei rappresentanti della polizia municipale" un commento arrivato dopo un fitto scambio di messaggi a distanza attraverso comunicazioni istituzionali.

Lo scambio incrociato di note. I rappresentanti della polizia municipale hanno annunciato la rottura delle trattative e lo stato di agitazione. Palazzo Vecchio ha diramato una nota nella quale ha dettagliato punto per punto la vertenza entrando nello specifico dei turni con un linguaggio rivolto agli addetti ai lavori più che ai cittadini. I vigili hanno annunciato un presidio in piazza della Signoria la mattina successiva. Il Comune di Firenze li ha anticipati la sera stessa diramando un comunicato ancor più dettagliato nel quale rimandava al mittente tutte le accuse. Il presidio si è tenuto e i sindacati hanno inviato una nota congiunta per spiegarne le ragioni. Palazzo Vecchio dopo avere riproposto la nota già pubblicata la sera precedente ha aggiunto il messaggio dell'assessore Martini di "Sorpresa e amarezza".

Le richieste. “Screening, servizi notturni, vaccinazioni: vogliamo lavorare in sicurezza, senza risposte da parte dell’amministrazione comunale sarà mobilitazione. Senza risposte da parte dell’amministrazione comunale, la protesta andrà avanti con forme più forti, dal blocco degli straordinari fino allo sciopero” questo hanno chiesto i vigili e per questo sono pronti allo sciopero. 

La replica di Palazzo Vecchio. "Sorpresa perché pur in una situazione difficile per tutti , questa Amministrazione non ha mai rifiutato il dialogo e fatto mancare l’attenzione rispetto alla tutela degli agenti durante lo svolgimento dei servizi. Amarezza, perché le parole usate e i messaggi diffusi sono onestamente non corrispondenti al vero”.

Cosa sostiene il Comune di Firenze. "Abbiamo ridotto i servizi notturni agli over 45 grazie alle 167 assunzioni. I vaccini possono essere fatti e il sindaco ha inviato comunicazione a tutti per iscriversi non potendo obbligare i dipendenti a sottoporsi alla vaccinazione. Abbiamo organizzato attività di screening per coloro che non possono fare immediatamente il vaccino. Lo smart working per i dipendenti della municipale che non fanno servizi esterni prevede rientri in presenza minori di quelli di altri uffici. I dispositivi di protezione individuali e le mascherine sono sempre state fornite".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono oltre 900 le mail inviate ad Autolinee Toscane, molte con errori e per questo motivo l'azienda ha attivato un portale per le candidature
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità