Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:30 METEO:FIRENZE20°36°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 23 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Nicola Tanturli, il momento in cui il bimbo viene portato in salvo dai carabinieri

Attualità mercoledì 14 dicembre 2016 ore 17:43

I primi alloggi popolari in legno d'Italia

L'intervento completa il programma di recupero urbano dell'area ex Longinotti, a Firenze, ed è il primo, per tipologia, realizzato in Italia



FIRENZE — Completato il programma di recupero urbano dell’area ex Longinotti a Firenze che, dopo la chiusura della fabbrica nel 1974, è stata oggetto di diversi interventi di riqualificazione che hanno completamente trasformato l’area, dotandola di un grande centro commerciale, un edificio per attività culturali, una ludoteca e un sistema di piazze sotto le quali trovano posto parcheggi.

Sono due gli edifici residenziali, uno di sei piani con 39 alloggi e l’altro di quattro piani con 6 alloggi; un terzo edificio, una ludoteca pubblica su due piani per circa 600 mq., in legno, è stato realizzato da Casa Spa e inaugurato nel settembre 2011.

Le strutture dei due edifici sono completamente realizzate in legno, compresi i vani ascensori, con pareti e solai costituiti da pannelli di legno massiccio X-Lam, formati dalla sovrapposizione e incollaggio di cinque strati incrociati di tavole a formare elementi estremamente rigidi, resistenti e stabili.

Gli edifici sono stati portati dalla Classe energetica A, mediante l’aumento della coibentazione delle pareti esterne, e l’adozione di impianto centralizzato a pompa di calore aria-acqua per climatizzazione invernale ed estiva, produzione di acqua calda sanitaria con boiler a pompa di calore integrato con impianto solare termico a circolazione naturale, esteso campo fotovoltaico per la produzione di energia elettrica e impianti di ventilazione meccanica controllata con recupero di calore per ogni alloggio.

A sottolineare il carattere sperimentale dell’intervento, l’edificio di 6 piani verrà utilizzato come banco prova reale per la verifica sul campo di sensori di flusso sviluppati dal Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Università degli Studi di Firenze. 

E’ questo il modo di costruire del futuro: altissima efficienza energetica, con necessità di poca energia per ilriscaldamento e il raffrescamento, prodotta in gran parte da fonte rinnovabile, materiali ecologici, montaggio asecco, veloce e a basso impatto.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Le telecamere di sorveglianza hanno ripreso il pestaggio di un uomo al Parco delle Cascine. Gli inquirenti hanno ricostruito le mosse dei rapinatori
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Salvatore Calleri

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità