comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:35 METEO:FIRENZE14°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 27 novembre 2020
corriere tv
Napoli, davanti al San Paolo l'emozionante omaggio dei tifosi: cori e fumogeni per Maradona

Attualità giovedì 28 novembre 2019 ore 13:00

I gonfaloni sfilano per la festa della Toscana

Il centro di Firenze sarà attraversato da un variopinto corteo storico per celebrare la ricorrenza dell'abolizione della pena di morte in Toscana



FIRENZE — In occasione della Festa della Toscana, in programma Sabato 30 novembre, il Comune di Firenze con la collaborazione della Società di San Giovanni Battista onlus e il Corteo Storico della Repubblica Fiorentina e del Calcio Storico Fiorentino, ha organizzato un Corteo dei Gonfaloni istituzionali dei Comuni e delle Province e il Gonfalone della Regione Toscana che percorrerà le strade cittadine in memoria dell’abolizione della pena di morte avvenuta con la pubblicazione della legge penale del 30 novembre del 1786 voluta dal granduca di Toscana Pietro Leopoldo, primo esempio nel mondo a decretare la fine della pena capitale.

La manifestazione, alla quale parteciperà il presidente del Consiglio comunale Luca Milani, prevede alle 14:00 la partenza del Corteo Storico della Repubblica Fiorentina dal Palagio di Parte Guelfa per raggiungere Palazzo Medici Riccardi luogo del ritrovo di tutti i Gonfaloni; alle 14:40 il Corteo dei Gonfaloni, con in testa quelli del Comune di Firenze, della Regione Toscana e della Società di San Giovanni Battista, con il Corteo Storico della Repubblica Fiorentina, seguiti da tutti i Gonfaloni istituzionali, da quelli dei Gruppi Storici aderenti e delle Associazioni d’Arma, percorreranno via Martelli, piazza Duomo e via Calzaiuoli per raggiungere piazza della Signoria; alle 15:00 il corteo si concentrerà in piazza della Signoria, dove verranno effettuati i saluti istituzionali, con il presidente Milani, e ricordato l’editto descritto sulla lapide posta nel cortile della Dogana di Palazzo Vecchio sull’abolizione della pena di morte.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Attualità