comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 18° 
Domani 17° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 29 marzo 2020
corriere tv
Coronavirus, le possibili tappe della (lenta) ripresa dopo la crisi

Attualità mercoledì 04 dicembre 2019 ore 15:55

"Fiorentina compri il Franchi, ostacoli a Novoli"

​Italia Nostra ed il Comitato per il Franchi hanno invitato Rocco Commisso ad acquistare lo stadio e riqualificarlo mettendo da parte Novoli e Campi



FIRENZE — Rimodernare lo stadio Franchi realizzando la copertura completa e nuove tribune a bordo campo sui lati delle curve Fiesole e Ferrovia, ma solo dopo averlo acquistato è quanto hanno proposto oggi Italia Nostra ed il Comitato per il Franchi al patron della Fiorentina, Rocco Commisso attraverso una conferenza stampa.

La posizione espressa dagli organizzatori dell'incontro stampa sarebbe condivisa dagli oltre 3000 fiorentini che hanno aderito all’appello del "Vogliamo il Franchi" tra i quali spuntano anche i nomi di Cesare Prandelli, Piero Pelù, Mario Sconcerti e Furio Valcareggi.

Italia Nostra con il vice presidente Mario Bencivenni, il professor Marco Piccardi e lo storico dell’architettura Mauro Cozzi, i giornalisti Riccardo Catola e Alessandro Fiesoli, promotori del comitato hanno presentato pubblicamente una proposta articolata in base a dieci considerazioni tra le quali il valore sportivo e storico di un bene vincolato che ospita eventi ludici. "Il trasloco della Fiorentina lo condannerebbe a morte, provocando anche sensibili danni economici ad aziende e famiglie del quartiere, oltre a impoverire il centro con un’ulteriore perdita di funzioni economiche, culturali e direzionali" hanno sostenuto Italia Nostra e Comitato.

Tra le altre indicazioni "Su uno stadio di proprietà l’azienda Fiorentina può investire ragionevolmente per un restyling adeguato al campionato di Serie A, confortevole ed esteticamente all’altezza di Firenze, in tempi più rapidi e a prezzi più contenuti rispetto a uno stadio nuovo. Altrettanto plausibile la soluzione di un project financing tra amministrazione comunale e società Viola" ed ancora "L’adeguamento è consentito dalla stessa Soprintendenza che vincola il Franchi alla sua funzione originaria previa conservazione e tutela della struttura Nervi, consentendo semmai demolizioni delle aggiunte irrispettose e obsolete realizzate in occasione di Italia 90".

C'è poi l'aspetto economico burocratico "Il restyling del Franchi garantisce tempi e costi più rapidi rispetto all’ipotesi Mercafir, del tutto meno realistica e piena di ostacoli. Si tratta infatti di un’operazione contraria ai più elementari principi urbanistici: consuma suolo in un’area della città quasi satura, presume interventi infrastrutturali di notevole impatto e contrasta con le previsioni relative alla nuova pista dell’Aeroporto. Il Comune ha incautamente rassicurato la Fiorentina: procedura veloce tramite variante urbanistica semplificata. Ma oggi il quadro degli interventi stadio/area Mercafir è diverso da quello previsto nella variante del 2012 per la Cittadella viola dei Della Valle. Al termine di una lunga serie di passaggi burocratici la variante può essere impugnata e con un ricorso al Tar il provvedimento può essere sospeso anche perché le evidenti criticità ipotizzano molte osservazioni contrarie e profonda incertezza degli esiti in termini di attuazione".

Aldo Agroppi, ex allenatore viola, ha commentato "Sottoscrivo l’iniziativa di molti fiorentini affinché lo stadio Artemio Franchi venga ristrutturato e non cancellato con un nuovo stadio. L'anima, la storia ricolma di ricordi indelebili di rara bellezza debbono rimanere dove sono nati e cresciuti. Anche io, per quel poco che ho vissuto, ricordo momenti struggenti. Lo stadio Franchi almeno un po’ è anche mio. Guai a chi lo tocca. Basta ristrutturarlo e la bellissima storia continuerà nel cuore e nell'anima dei fiorentini. Con affetto mando un bacione a Firenze e al vecchio, storico stadio dove ho sorriso e pianto ma sempre felice". Dello stesso avviso anche l'ex tecnico Cesare Prandelli "Penso a Londra, dove in città esistono dieci stadi. Il modello londinese dovrebbe essere d'esempio, e il "Franchi" corrisponde a questo modello, vicino al centro cittadino. Sono per la ristrutturazione del "Franchi", che è uno stadio meraviglioso. Quello che dico, semmai, è che andrebbe data la possibilità ai tifosi di raggiungerlo con un maggior numero di mezzi pubblici , gratuiti. Il "Franchi" è bellissimo".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Lavoro

Sport