Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:FIRENZE19°40°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 26 giugno 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Il patriarca Kirill scivola sull'acqua santa e cade durante la funzione religiosa

Cronaca venerdì 29 aprile 2016 ore 11:33

Finti poliziotti ripulivano i turisti

Base a Caserta e ramificazioni anche a Firenze per l'organizzazione che colpiva nelle principali città d'arte. Fingevano di fare controlli antidroga



FIRENZE — I rapinatori sono quasi tutti di nazionalità iraniana. I carabinieri sono arrivati a loro attraverso una serie di indagini che ha portato fino a Castel Volturno, in provincia di Caserta, dove avevano la loro base operativa. 

In tutto sono finite in manette 13 persone, accusate di associazione per delinquere per la commissione di rapine ai danni di turisti. Due sono ancora ricercati. 

La banda colpiva in tutta Italia e durante la preparazione dei colpi i suoi componenti alloggiavano in camping, residence e alberghi a ridosso dei grossi centri urbani. Avevano in generale una spiccata predilezione per Roma, Milano, Venezia e Firenze. Per fingersi poliziotti, mostravano sempre documenti e distintivi falsi. 

Molti degli indagati, a quanto pare, erano arrivati in Italia in modo clandestino, seguendo la rotta 'Turchia-Grecia-Italia'. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Paura per un ragazzo di 17 anni aggredito in strada e ferito a una gamba con un coltello da cucina. Indaga la polizia
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Lavoro

Cronaca

Cronaca