comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 06:30 METEO:FIRENZE11°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
giovedì 03 dicembre 2020
corriere tv
Il Senato chiude l'audio a Casini mentre sta parlando e lui non la prende bene

Attualità lunedì 14 settembre 2020 ore 18:38

"Felice per la Rari Nantes, adesso la rinascita"

Andrea Pieri, presidente della Rari Nantes Florentia, commenta su QUInewsFirenze la notizia dell'assoluzione nel processo per occupazione abusiva



FIRENZE — Assoluzione per tutti e nove gli imputati nel processo a carico di Andrea Pieri, presidente della società sportiva Rari Nantes Florentia, del gestore del bar interno alla sede e di altre sette persone coinvolte nell'inchiesta con l'accusa di occupazione abusiva di aree demaniali fluviali e di un ipotetico rischio inondazione in caso di piena dell'Arno (vedere articoli collegati).

QUInewsFirenze ha raggiunto Andrea Pieri che ha commentato "Sono molto felice non per me ma per Firenze. Se oggi possiamo esultare è perché Firenze dopo sette anni di battaglie giuridiche ha mantenuto la propria sede ad alti livelli con squadre che militano nella massima serie ed atleti che ambiscono a partecipare alle Olimpiadi".

Se oggi fosse andata diversamente? "Adesso ci sarebbe sull'Arno una riva sinistra di un fiume e non una grande attività sportiva".

Andrea Pieri non è felice? "Io esco da un incubo perché trovarsi davanti ad un magistrato che sentenzia su una richiesta di due anni senza condizionale e sul sequestro di tutta la struttura è stato come avere una spada di Damocle sulla testa per sette lunghi anni".

Ha ricevuto la solidarietà da parte della città? "Oggi ho sentito molte persone, tra le quali politici, ed ho chiesto alle istituzioni di fare la loro parte perché sostenere sette anni di incertezze con costi giudiziari rilevanti non è stato semplice. Speriamo di vedere Firenze stringersi ancora una volta attorno a noi per sostenere l'attività educativa e sportiva".

Il futuro adesso? "L'immediato è rappresentato dagli oneri della sicurezza per l'epidemia di Covid-19 per quanto riguarda i campionati maschili e femminili e l'attività del nuoto. A medio termine auspico invece la conservazione dell'impianto.

Adesso si può. "L'amministrazione fiorentina ha lavorato ad un progetto di ristrutturazione per la sede storica che adesso può finalmente prendere la giusta direzione con nuova fiducia".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità