Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:40 METEO:FIRENZE13°20°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 22 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
«Non venite a Trieste, è una trappola bella e grossa», il video-appello di Stefano Puzzer

Cronaca mercoledì 25 agosto 2021 ore 15:15

Famiglia aggredita dal parcheggiatore abusivo

Due turisti, marito e moglie, sono stati presi a pugni davanti ai loro figli da un parcheggiatore abusivo sbucato dal parcheggio delle Cascine



FIRENZE — Grande spavento per una famiglia abruzzese in visita a Firenze, aggredita da un parcheggiatore abusivo che ha cercato di ottenere del denaro per il posteggio alle Cascine. L'uomo ha preso a pugni marito e moglie davanti ai loro figli ed ha reagito all'arresto. E' finito in carcere per estorsione aggravata e resistenza a pubblico ufficiale.

L'episodio è accaduto nella mattinata di ieri in piazza Vittorio Veneto nei pressi del Parco delle Cascine, dove un cittadino somalo di 25 anni, già noto alle forze di polizia ha opposto resistenza agli agenti che sono intervenuti per arrestarlo.

I quattro turisti, padre, madre e due figli, avevano appena parcheggiato la loro auto quando si è avvicinato l'uomo che, sbattendo i pugni sul cofano, ha preteso denaro per il pagamento del parcheggio.

“Dammi i soldi che c’è da pagare il parcheggio!” così il capofamiglia per preservare l’incolumità dei propri cari ha tirato fuori una moneta da un euro e l’ha consegnata ma il posteggiatore non si è accontentato e se l’è presa con la moglie dell’automobilista, tirandole uno schiaffo sul viso, tanto da farle cadere gli occhiali. Il marito è intervenuto ed è stato colpito dall’aggressore con un pugno al volto. Un passante ha assistito alla scena ed ha dato l’allarme al 112.

Il parcheggiatore abusivo è stato subito fermato mentre la donna è finita in ospedale dove ha ricevuto qualche giorno di prognosi per le contusioni riportate al volto.

L’arrestato si trova ora al carcere fiorentino di Sollicciano: nei suoi confronti la Questura di Firenze, tramite la sua Divisione Anticrimine, sta valutando i presupposti per l’emissione del Daspo Urbano.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Ha chiesto aiuto sui social la figlia di una commerciante rinchiusa nel negozio, minacciata con un coltello e rapinata da un uomo che è scappato via
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità