Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:39 METEO:FIRENZE13°23°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
giovedì 23 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Trento, fischi e striscioni degli ambientalisti contro Salvini. Il ministro: «Voi volete le auto elettriche prodotte in Cina dove bruciano il carbone»

Attualità sabato 10 aprile 2021 ore 16:04

Provincia rossa fino a sabato, c'è l'ordinanza

firenze

Il provvedimento restrittivo con le misure anti Covid-19 per l'intera area metropolitana resta valido fino alle 14 del prossimo 17 Aprile



FIRENZE — E quindi c'è l'ordinanza: mentre per la Toscana nel suo complesso scatta la fascia di rischio arancione rispetto al rischio sanitario da Covid-19, Firenze e provincia rimangono zona rossa fino alle 14 di sabato prossimo, 17 aprile. Il presidente della Regione Eugenio Giani ha firmato oggi l'atto valido per l'intera Città metropolitana di Firenze. E' l'ordinanza numero 43/2021, visionabile e scaricabile qui sotto.

Nel provvedimento la situazione della provincia fiorentina è definita così. "Alla data del 9/04/2021, il tasso dei soggetti positivi per 100.000 abitanti negli ultimi 7 giorni nella Città Metropolitana di Firenze risulta pari a 260 ed il tasso dei soggetti positivi per 100.000 abitanti negli ultimi 14 giorni per la medesima provincia risulta pari a 558 superiore quindi al valore di 500 ogni 100.000 abitanti definito come criterio per l’individuazione delle dark red zone dalle Recommendation on a coordinated approach to the restriction of free movement in response to the COVID-19 pandemic, adottato dal Consiglio Europeo".

Il presidente Giani si è soffermato sulla decisione di mantenere in rosso anche Firenze, che pure avrebbe numeri da zona arancione: “Si è deciso d’intesa con tutti i sindaci di mantenere in rosso anche Firenze - ha spiegato - per la saturazione di posti letto e terapie intensive negli ospedali della zona e perché fortemente connessa con il resto dell’area metropolitana e con altri territori come empolese-valdelsa o il comprensorio del cuoio, dove l’indice di contagio è ancora un po’ più alto. Una scelta intelligente che consentirà di contenere i contagi e di favorirne la decrescita”.

L’ordinanza, precisa Giani, stabilisce una scadenza per le zone che restano in rosso, quella di sabato 17 aprile alle 14. Una sorta di luce in fondo al tunnel. “Abbiamo voluto così introdurre un elemento di speranza per le attività produttive che – prosegue il presidente - tornando in arancione dal pomeriggio di sabato 17, potranno così pensare ad un fine settimana di riaperture”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno