Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:50 METEO:FIRENZE22°36°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 24 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Samele argento nella sciabola, la dura preparazione per arrivare così in alto

Attualità sabato 12 giugno 2021 ore 17:07

Dieci Fiorini d'Oro, ecco a chi andranno

Niccolò Ciatti
Niccolò Ciatti, all'associazione a suo nome va un Fiorino d'Oro

La massima onorificenza cittadina si prepara ad essere consegnata nel pomeriggio del 24 Giugno, festa di San Giovanni, a personalità eccellenti



FIRENZE — Esempi di eccellenza nell’impegno civico e sociale, nell’artigianato, nello sport e nella cultura. Queste le motivazioni alla base dei 10 Fiorini d’Oro, la massima onorificenza della città di Firenze, che saranno consegnati ad altrettante personalità la sera del 24 Giugno, giorno della Festa di San Giovanni, durante la cerimonia che si svolgerà alle 18 al Forte di Belvedere.

Ed eccoli, i premiati. Sono Manetti e Battiloro come esempio di artigianato d’eccellenza. L’Associazione Niccolò Ciatti e quella intitolata a Duccio Dini, in memoria di due giovani morti in circostanze drammatiche. La famiglia Pinzauti per LeoFrance e per il coraggioso investimento che l’azienda ha deciso di fare sull’Ex Seves. Il Comitato minori abbandonati dallo Stato al Forteto.

Ancora, verrà conferito il Fiorino d'Oro al sindaco di Ravenna Michele de Pascale per aver custodito con cura e devozione le spoglie del Sommo Poeta, a Mina Gregori per una vita spesa nella storia dell’arte al Banco Alimentare per la collaborazione data alla città in tempo di pandemia. Fiorino d'Oro, infine, anche ai medici e agli infermieri che sono rientrati in servizio dalla pensione per fare i vaccini anti Covid-19 al Mandela Forum e ai Canottieri comunali quali ‘sentinelle dell’Arno’.

“Decidere a chi conferire il Fiorino d'Oro, la massima onorificenza del Comune di Firenze, non è mai semplice - ha detto il sindaco Dario Nardella -. Dalla scelta di quest’anno emerge come Firenze sia una città che sa tenere insieme l’impegno civico e sociale per i cittadini più fragili e in difficoltà, la solidarietà, la valorizzazione dell'artigianato, lo spirito imprenditoriale, la cultura e lo sport”. 

“La consegna del Fiorino d’oro è il grazie della città a coloro che si impegnano per Firenze - ha continuato il primo cittadino -. È un modo per ringraziare le persone e le realtà che lo ricevono e per stimolarle a fare sempre di più e a portare il nome di Firenze sempre più in alto affinché il nostro presente e il nostro futuro siano all’altezza del nostro passato”. 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Una passeggera senza biglietto ha aggredito la capotreno. Il treno regionale si è fermato dopo essere partito dalla stazione di Santa Maria Novella
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Davide Cappannari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Lavoro

Attualità

Attualità