Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:10 METEO:FIRENZE21°31°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
giovedì 30 giugno 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Roma, nuovo blocco del Gra. Per fermare il taxi l'attivista salta sul cofano: «Scendi o ti sfondo»

Attualità lunedì 27 agosto 2018 ore 17:06

Cento pali per mettere in sicurezza Ponte Vespucci

SERVIZIO - PONTE CROLLATO, A FIRENZE SCATTANO I LAVORI E I MONITORAGGI

Via ai lavori urgenti per rafforzare il pilone scalzato sotto al ponte progettato dall'ingegner Morandi. Lavori appaltati prima del disastro di Genova



FIRENZE — Partiranno a settembre i lavori per consolidare il pilone del ponte Vespucci a Firenze scalzato dalla corrente dell'Arno. Lo ha detto il sindaco Dario Nardella che ha anche spiegato che i lavori sul ponte progettato dall'ingegner Morandi, lo stesso del ponte crollato a Genova il 14 agosto, erano già stati programmati e appaltati prima del disastro costato la vita a 43 persone nel capoluogo ligure. L'intervento rientra in un più ampio piano di monitoraggio delle infrastrutture che copre 1090 chilometri solo nel solo comune di Firenze e 1439 in quello provinciale compresa la FiPiLi, ha detto Nardella che ha anche annunciato una stretta sui controlli con l'avvio dal 1 settembre, nella 'global service', scatterà un'attività specifica per ponti e viadotti con nuove linee guida.

Nello specifico monitoraggio le operazioni previste sono il monitoraggio, il controllo visivo e gli interventi di manutenzuione per cui Palazzo vecchio ha messo in previsione 5 milioni di euro a cui si aggiungono 500mila euro all'anno per la manutenzione fatta direttamente dai tecnici del Comune su ponti e cavalcavia. E ora l'appello è al Governo.

"Chiediamo al Governo come mai ha deciso di tagliare la quasi totalità di fondi del piano periferie dei governi Renzi e Gentiloni, circa 2 miliardi di euro, visto che molti dei progetti riguardavano manutenzioni del patrimonio pubblico? Non si può da un lato dire che bisogna fare la manutenzione del patrimonio pubblico, bacchettare i sindaci, e poi togliere soldi ai comuni che avevano pensato di utilizzarli per la manutenzione del patrimonio pubblico".

Lo ha detto oggi in Palazzo Vecchio il sindaco di Firenze Dario Nardella, presentando i dati di una ricognizione sui ponti del territorio fiorentino, comunale e della città metropolitana. Dopo il disastro di Ponte Morandi a Genova, ha ricordato Nardella, "il governo ha chiesto a tutti i Comuni di Italia di fornire dati e informazioni sui ponti dei loro territori entro il 31 agosto; si è svegliato tutto all'improvviso. Ora, non dico Firenze, che è un grande Comune, ma un piccolo Comune, con solo un paio di geometri, di cui uno magari in ferie, mi chiedo, come faccia a fornire in poco tempo tutti questi dati? Non si possono chiamare i sindaci solo dopo che la frittata è stata fatta". "I sindaci si coinvolgano in modo serio nel pianificare il lavoro, in una collaborazione effettiva tra Stato, Regioni ed enti locali, in modo da essere davvero utili e non per operazioni di facciata che servono solo a qualche comunicato stampa".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La cassetta piena di attrezzi si è frantumata su una via del centro storico. L'incidente è stato segnalato dai passanti, soprattutto turisti
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Ciro Vestita

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cronaca