Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:FIRENZE10°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 08 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Prima della Scala, standing ovation per Mattarella

Attualità mercoledì 02 marzo 2016 ore 16:32

Contro la droga, raccontalo fuori

Presentato l'intervento educativo in 2 scuole fiorentine con psicologi ed educatori contro le dipendenze e il bullismo lanciato da Flc-Spi-Fisac Cgil



FIRENZE — La Toscana fa registrare un’incidenza superiore al resto del Paese, con l'unica eccezione del fumo, il cui indice è nella media e le cronache di queste ultimi tempi ci hanno raccontato di piccoli sequestri di droga all'interno delle scuole. Questo secondo l'ultimo rapporto Cnr-Ifc di Pisa che ha anche sottolineato la crescita del consumo di tutte le droghe fra i giovani studenti di età compresa fra i 15 e 19 anni.

Da qui nasce il progetto “Raccontiamolo fuori”, finanziato con 10mila euro dalla Fisac Cgil, dallo Spi Cgil e dalla Flc - Cgil Toscana e in realizzazione in due scuole di Firenze, presso l’ITT Marco Polo e la scuola secondaria di primo grado Verdi. 

"Il progetto Raccontiamolo fuori - spiega Alessandro Rapezzi di Flc Cgil Toscana - è un progetto pilota che agisce nella logica della prevenzione e si basa sull’osservazione dei ragazzi nei momenti di maggiore libertà e negli spazi aperti". 

Gli interventi sono messi in atto da due giovani educatori, coordinati da due psicologi, ai quali è stato affidato il compito di “presidiare” il territorio e di costruire relazioni positive con gli studenti, in collaborazione con gli insegnanti. Con questa iniziativa si va a promuovere una particolare interpretazione del ruolo del sindacato, finalizzata non soltanto alla difesa dei diritti dei lavoratori, ma anche alla realizzazione di azioni che favoriscano il progresso sociale e culturale della comunità locale.

Gli psicologi e gli educatori, durante la conferenza di presentazione del progetto, hanno raccontato come emerga nei ragazzi solitudine e un gran bisogno di relazione e hanno spiegato i sintomi che potrebbero manifestare i ragazzi che hanno qualche disagio o che sono a rischio entrata nel mondo della droga: sonno, umoralità, sindrome amotivazionale, irritabilità, frustrazione.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Finestrini in frantumi e cocci di vetro sul marciapiede accanto alle automobili rovistate. Amaro risveglio per i residenti di San Jacopino
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Salvatore Calleri

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità