QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 11° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
giovedì 20 febbraio 2020

Attualità giovedì 07 novembre 2019 ore 18:11

Con il tram un percorso alternativo a viale Europa

Obiettivo dell'intervento infrastrutturale è quello di rendere più facilmente accessibile l’Hub di Rovezzano dall'uscita autostradale di Firenze Sud



FIRENZE — Il Ministero delle Infrastrutture ha approvato lo stanziamento di fondi per la progettazione di fattibilità tecnico-economica e i project review di opere per 1 milione e 200mila euro che saranno utilizzati per una serie di progetti del PUMS in materia di mobilità ciclabile, intermodalità, miglioramento della accessibilità, anche veicolare, alle nuove linee tramviarie. La giunta, su proposta dell’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti, ha approvato alcuni progetti che saranno inviati al Ministero delle Infrastrutture per l’erogazione dei fondi già stanziati.

“Si tratta progetti importanti che si inseriscono negli ambiti di intervento prioritari dell’Amministrazione in materia di mobilità" ha detto l'assessore Giorgetti come ad esempio "il potenziamento dell'intermodalità con le linee tramviarie anche tramite il nuovo check point per i bus turistici in viale Europa e altre soluzioni infrastrutturali”.

Tra questi i project review di due interventi di cui c’è già la progettazione definitiva, l’adeguamento funzionale del Viadotto di Varlungo per il collegamento con via Villamagna e il collegamento Varlungo-Rovezzano-Palazzeschi.

Adeguamento funzionale del Viadotto di Varlungo. L’intervento prevede un collegamento diretto fra il Viadotto e via di Villamagna per realizzare un percorso alternativo a viale Europa, interessato dalla realizzazione della linea tramviaria 3.2, e rendere più facilmente accessibile l’Hub di Rovezzano dall’uscita autostradale di Firenze Sud. "Saranno realizzate due rampe di discesa/salita dal viadotto per raccordarlo con le sottostanti via del Bisarno e via di Villamagna. Tra gli effetti positivi anche un più agevole collegamento tra le due sponde dell’Arno e i relativi quartieri e un maggior uso della carreggiata bassa del Ponte di Varlungo, attualmente sottoutilizzata, che potrà confluire nel sottopasso di collegamento tra il Viadotto di Varlungo e via della Chimera, oggetto dell’altro intervento in project review. La progettazione definitiva del collegamento Varlungo-Rovezzano-Palazzeschi prevede infatti un insieme di interventi che comprende non solo la realizzazione del sottopasso Varlungo-Chimera, ma anche l’adeguamento funzionale del terminale nord del Viadotto di Varlungo realizzando un nuovo svincolo in modo consentirne il collegamento con il sottopasso. Il progetto prenderà in esame anche il possibile collegamento fino a viale Palazzeschi". Obiettivo principale "rendere facilmente accessibile l'Hub di Rovezzano dal viadotto di Varlungo e quindi dalla uscita Firenze Sud della A1, oltre che dalla direttrice proveniente dalla Valdisieve, in modo da permettere un agevole scambio intermodale con la nuova linea tramviaria Libertà-Rovezzano, in corso di progettazione".



Tag

Carpi, i ragazzi sui binari per sfida. «Stai lì che filmo tutto mentre arriva il treno»: tre minori identificati

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità