Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:00 METEO:FIRENZE20°34°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
lunedì 15 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Chelsea-Tottenham, lite furibonda a fine match tra Conte e Tuchel

Cronaca martedì 15 maggio 2018 ore 18:55

Comprata per 50mila euro e ridotta in schiavitù

Chiesto il processo per madre e figlio che hanno comprato in Serbia una donna costretta a sposarsi in Italia e messa in strada a rubare e elemosinare



FIRENZE — Un destino tragico iniziato in Serbia dove si è svolta prima la trattativa per l'acquisto e poi la cessione dei "diritti di proprietà" della giovane da parte del padre a una donna di 50 anni che l'ha portata in Italia e costretta a sposarsi con il figlio di 27 anni. L'inizio di un incubo proseguito anche dopo la nascita di due bambine, nel 2012 e nel 2015. 

Per anni la giovane è stata costretta a portare soldi a casa chiedendo l'elemosina in strada o compiendo piccoli furti accompagnata dalla bimba più piccola. Se i soldi non arrivavano, iniziava una girandola di schiaffi, calci e pugni che la stessa suocera dispensava alla nuora senza che il figlio si opponesse e anche sotto gli occhi delle bambine. La tregua arrivava solo con gli arresti domiciliari che scattavano ogni volta che la giovane era colta in flagranza a rubare e doveva rimanere chiusa in una roulotte di proprietà della 50enne in un campo nomadi fiorentino. 

L'episodio che ha segnato il culmine nel calvario della ragazza è stata l'ennesima punizione inflitta dalla suocera che nel novembre del 2017 l'ha sorpresa a parlare con un'altra donna originaria dell'est Europa. Credendo che stesse rivelando la propria condizione, la 50enne l'ha colpita allo stomaco per poi costringerla, in accordo con il figlio, a rimanere tutta la notte sdraiata sul pavimento. In quell'occasione a fare le spese della furia della nonna è stata anche la figlia minore della coppia, presa a schiaffi per aver "portato sfortuna". Il giorno successivo la fuga con le bimbe per rifugiarsi da alcuni conoscenti. Solo a questo punto la ragazza ha trovato il coraggio di denunciare i propri aguzzini. 

Ora il pm Christine von Borries ha chiesto il processo per la 50enne e per il figlio con le accuse di riduzione in schiavitù e maltrattamenti in famiglia. I due vivono nello stesso alloggio di Sesto Fiorentino.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'uomo aveva 56 anni. Il corpo non presenta ferite o segni di violenza così come non ci sono segni di effrazione nell'appartamento
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità