Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:50 METEO:FIRENZE22°36°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 24 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
L'avversario «immaginario» di Vito Dell'Aquila, ecco come si è allenato per le Olimpiadi

Attualità lunedì 03 maggio 2021 ore 10:00

Cintura verde e nuove regole, scatta l'anti-movida

Scattano le nuove regole anti-covid e anti-movida oltre che per la vivibilità di Santo Spirito. Sagrato con divieto di consumazione e stazionamento



FIRENZE — Scatta la nuova ordinanza che vieta lo stazionamento e il consumo di cibi e bevande di qualsiasi genere sull’intero sagrato della Basilica di Santo Spirito, principale e laterale.

"Le chiese, i monumenti, le bellezze artistiche di Firenze sono patrimonio di tutti noi. E a ciascuno di noi spetta proteggerlo e valorizzarlo. I ripetuti gesti di disprezzo e incuria della basilica di Santo Spirito e del sagrato mi hanno indotto a firmare un’ordinanza per la protezione e valorizzazione di questo luogo. Poche regole chiare che tutti dovranno rispettare per amore di questa piazza" ha scritto Dario Nardella sui social.

L'effetto movida lascia il sagrato invaso di bicchieri e bottiglie mentre il retro della basilica viene usato come gabinetto

Le nuove regole

Il transito sarà consentito unicamente per l’accesso alla Basilica, fatte salve le iniziative promosse o autorizzate dal Comune o dalle autorità religiose. Non si potrà mangiare e bere neppure sugli scalini ma solo sedere. I divieti saranno in vigore tutti giorni della settimana, ventiquattr'ore su ventiquattro. 

A questo si aggiunge, per la scalinata, il divieto di stazionamento, dalle 16 alle 22 di venerdì, sabato e domenica, stabilito con l’ordinanza di giovedì scorso.

Ogni violazione sarà punita con la sanzione amministrativa pecuniaria da 400 a 1.000 euro.

Il Comitato Santo Spirito

"Oggi la Basilica di Santo Spirito è più bella di sempre - commenta Camilla, portavoce dei residenti - adornata e delimitata da vasi di piante di alloro sul sagrato. Non si potrà più mangiare, né bere sul sagrato, né sulle scalinate. Il sagrato sarà zona di rispetto insieme alle scalinate, che però sono lasciate libere di sedersi. È una prima pietra miliare. Indietro non si torna. Si potrà solo andare avanti. La speranza sarebbe di vedere la Basilica con il suo sagrato e le scalinate sempre così, rispettata e amata, ma il giorno è composto da tante ore e la sera e la notte sono lunghe a Santo Spirito, troppo lunghe. Non sarà facile proteggere 24 ore al giorno per 365 giorni l'anno una scalinata lunga novanta metri lasciata libera e il sagrato protetto unicamente da piante di alloro oggi e cordonato domani. Il Comune ha pensato a un suo progetto a protezione della Basilica e si assumerà la piena responsabilità".

Il Comitato dei Residenti di Santo Spirito aggiunge "Abbiamo un piano di stima dell'architetto Giuseppe Cini, già Direttore dell'Ufficio Tecnico del Comune, Ufficio Belle Arti, per una cancellata alta metri 1 e 80, fatta di elementi leggeri, inchiavardata sul selciato, sotto al primo gradino, aperta durante l'orario di apertura della Basilica, per visite d'arte e per assistere alle funzioni religiose, senza poter mangiare né bere e chiusa la sera. Saremo sempre disponibili, trascorsa l'estate, a presentare il progetto, da condividere con il Comune e la Soprintendenza. I residenti temono molto la scalinata libera e il sagrato della Basilica 'protetto' unicamente da piante di alloro e da cordonato sopra al sagrato. Non siamo a Santa Maria del Fiore - dove il cordonato è sotto al primo gradino - , dove non ci sono venti locali intorno come a Santo Spirito e dove vi è la vigilanza 24 ore su 24 di camionetta con quattro paracadutisti dell'Esercito Italiano 24 ore su 24, che fanno le ronde di sorveglianza. Santo Spirito è fragile e come tutto quanto ci sta a cuore ed è fragile, va protetto e amato illimitatamente e con soluzioni definitive".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Una passeggera senza biglietto ha aggredito la capotreno. Il treno regionale si è fermato dopo essere partito dalla stazione di Santa Maria Novella
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Davide Cappannari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Lavoro

Lavoro

Attualità