Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:15 METEO:FIRENZE20°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 15 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Canarie: terremoto di magnitudo 4,5 provoca nuovo fiume di lava, altri 300 evacuati

Attualità venerdì 02 novembre 2018 ore 12:42

Cinquantadue anni fa il dramma dell'alluvione

Un documentario della polizia municipale sugli 'Eroi dimenticati' e una targa per Carlo Maggiorelli che morì sul lavoro quando l'Arno esondò nel 1966



FIRENZE — Due giorni di eventi e cerimonie in occasione dell'anniversario dell'alluvione che il 4 novembre di cinquantadue anni fa stravolse Firenze e la Toscana. Come ogni anno il capoluogo toscano si volta indietro per ricordare quel tempo drammatico. 

Si comincia domani con la proiezione continuata, dalle 10 alle 18, del documentario "Eroi Dimenticati - l'alluvione del 1966" nella Sala d'Armi di Palazzo Vecchio. Presente l'assessore alla sicurezza e polizia municipale Federico Gianassi.

Il 4 novembre, anniversario dell'alluvione, si comincia alle 7 con la deposizione in piazza Santa Croce di una corona di alloro alla lapide che ricorda le vittime di quel tragico giorno sulla facciata della sede del Quartiere 1. Poi, alle 8, si terrà un omaggio floreale alla tomba di Carlo Maggiorelli, l'operaio dell'acquedotto comunale che la mattina del 4 novembre, quando l'Arno esondò, non abbandonò il posto di lavoro. La cerimonia si svolgerà nel cimitero di San Felice a Ema e sarabbo presenti i parenti oltre ai rappresentanti di 'Firenze Promuove' e dell'amministrazione comunale. Sempre a Maggiorelli, alle 15.30, sarà dedicata la targa che dà il suo nome alla strada accanto alla chiesa della Nave a Rovezzano. 

Il cardinale Ennio Antonelli, arcivescovo emerito di Firenze, celebrerà alle 12.30 una messa nell'oratorio Santa Maria delle Grazie sul Lungarno Diaz 6 e alle 13.15 dall'oratorio partirà un corteo fino al centro di Ponte alle Grazie. Ad aprirlo, il Gonfalone di Firenze. In questa circostanza sarà sempre il cardinale Antonelli a benedire il fiume. Sarà poi gettata in Arno una corona di alloro del Comune per ricordare le vittime dell'alluvione. 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'uomo è stato sorpreso dai carabinieri ancora con la merce in una sacca. Portava via con sé capi di abbigliamento di varie marche
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Cronaca

Lavoro