Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:25 METEO:FIRENZE22°36°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 21 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Roma: vigilessa in divisa riceve la proposta di matrimonio a Fontana di Trevi, l'applauso dei turisti
Roma: vigilessa in divisa riceve la proposta di matrimonio a Fontana di Trevi, l'applauso dei turisti

Lavoro mercoledì 12 luglio 2017 ore 17:02

Chiude Brico Io, licenziati in nove

Il presidio di protesta dei lavoratori (Foto Cgil Toscana)

Presidio dei lavoratori sotto la sede della Città Metropolitana nel corso dell'unità di crisi. I sindacati: "Stipendi non pagati da febbraio"



FIRENZE — L'ultimo giorno di attività del negozio sarà il 30 luglio. Intanto oggi si è svolta nella sede della Città Metropolitana di Firenze l'unità di crisi. Presenti il consulente del lavoro che rappresenta l'azienda, la Filcams Cgil, i lavoratori, il vicesindaco di Signa e un dirigente della Città metropolitana. 

Il sindacato, spiega una nota, ha chiesto un piano di rientro scritto degli stipendi non pagati ai lavoratori, e il consulente si è impegnato a trasmettere all'azienda la richiesta: in caso di rifiuto, i lavoratori sono pronti a dimettersi per giusta causa e ad aprire una vertenza.

In tutto questo, il negozio è comunque aperto, e stamani si è appreso che per permetterlo l'azienda ha assunto altri due lavoratori a tempo determinato. “Una cosa grave e inaccettabile per i lavoratori licenziati - ha detto Chiara Liberati di Filcams Cgil Firenze - Come spesso succede, cattivi investimenti e una mala gestione imprenditoriale ricadono sulle lavoratrici e i lavoratori e sulla loro vita. La notizia che l'azienda abbia presentato un concordato dopo aver licenziato tutti i lavoratori poi confonde ancora più la situazione. Ci chiediamo se l'attività cessa davvero o ci può essere continuità con aziende disposte a subentrare. I dipendenti hanno diritto alla chiarezza. Facciamo un appello anche alla casa madre, visto che il marchio Brico Io non può permettersi un negozio chiuso così, c’è un evidente danno d’immagine”. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La Suprema Corte ha disposto il rinvio in Appello per il ricalcolo della pena di 4 imputati. Il giovane fermo al semaforo morì travolto da un'auto
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Pierantonio Pardi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca