comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:16 METEO:FIRENZE7°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 16 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
#IoApro, la cena (con 90 clienti) nel ristorante milanese: «La pandemia non è come ce la raccontano»

Attualità giovedì 12 settembre 2019 ore 15:02

Cestini intelligenti, svolta digitale sui rifiuti

Nel centro storico sono comparsi i primi box di nuova generazione, annunciati all'inizio dell'estate per cambiare le abitudini di cittadini e turisti



FIRENZE — Per le strade del centro storico di Firenze alcuni dei vecchi contenitori dei rifiuti sono stati sostituiti con cestini di ultima generazione alimentati da pannelli solari, un sistema fotovoltaico che consente ai box di dialogare con la centrale operativa segnalando lo stato di riempimento. I nuovi box sono stati presentati con una capienza otto volte superiore rispetto al passato.

Il sindaco di Firenze, Dario Nardella, l’Assessore all’Ambiente, Cecilia Del Re, e all’Amministratore Delegato di Alia Servizi Ambientali, Alessia Scappini hanno annunciato a luglio un piano di trasformazione dei servizi da attuare entro il 2021.

Una gestione innovativa con obiettivi di riciclaggio del 60% al 2025 e 65% al 2030 e riduzione dell’uso della discarica sotto il 10% al 2024. I nuovi cestini raccogli rifiuti compattanti posizionati nel centro storico sono dotati di un sistema di compressione alimentato da un piccolo pannello solare e di comunicazione wireless.

Il nuovo sistema di raccolta smart, prevede anche l’adozione di cassonetti intelligenti, in grado di interagire con l’utente e con l’azienda, per conoscere direttamente il proprio profilo di utilizzo che potrà servire come base per eventuali sconti o agevolazioni tariffarie. Potranno segnalare all’azienda la presenza di abbandoni di rifiuti al loro esterno e la necessità di procedere allo svuotamento quando pieni.



Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS