Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:55 METEO:FIRENZE20°34°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 18 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Saviano: «De Luca non mi vuole al Festival di Ravello? Non c'è nessun problema: non vengo»

Attualità mercoledì 02 dicembre 2020 ore 14:29

Cantieri sui viali, scatta la caccia ai posti auto

In foto viale Milton al Ponte Rosso

I residenti delle strade che saranno utilizzate per la viabilità alternativa al viale Lavagnini sono in allarme per la perdita dei parcheggi



FIRENZE — I cantieri in arrivo sul viale Lavagnini hanno messo in allerta i residenti delle strade limitrofe che saranno liberate dalla sosta delle auto per essere utilizzate come viabilità alternativa, ad iniziare dal viale Milton.

Secondo le indicazioni fornite dalla direzione Mobilità alcuni posti auto dovrebbero essere trovati su via XX Settembre ma i residenti lungo il Mugnone hanno evidenziato che negli ultimi giorni sono stati eliminati altri posti auto e lo svincolo di via Vittorio Emanuele II per realizzare la ciclabile di raccordo con il Ponte Rosso.

Ad intervenire in Consiglio comunale sulle criticità che sarebbero state riscontrate con l'avvio dei cantieri sono stati il capogruppo di Fratelli d'Italia, Alessandro Draghi e il capogruppo di Forza Italia Jacopo Cellai "Il Comune ha fatto presente la necessità di eliminare la sosta su viale Milton per assorbire il traffico che dovrà spostarsi. Si parla di un centinaio di posti che andranno persi e che sarebbero recuperati per metà in via XX Settembre e per la restante parte presso il parcheggio del Parterre con la tariffa di 1 euro al giorno. Dov’è lo spazio in via XX Settembre per realizzare ulteriori 50 posti auto? Come si intende organizzare il parcheggio al Parterre? Per i soli residenti di viale Milton? Con quali criteri di accesso? Se il numero dei posti riservati è limitato alle 50 unità, come si intenderebbe avvisare gli autorizzati in merito alla disponibilità del parcheggio?".

"E' inaccettabile chiedere di pagare anche un solo centesimo per questi posti al Parterre. La sosta gratuita si sostituisce con la sosta gratuita. Se c’è qualcosa da pagare non può certo toccare ai residenti" hanno concluso Draghi e Cellai.

Fratelli d’Italia e Forza Italia hanno promosso una raccolta firme per salvare i posti auto.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il caso finisce in Consiglio comunale. "Troppi tavolini e pochi posti auto" hanno denunciato i consiglieri comunali Antonella Bundu e Dmitrij Palagi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Arte

Attualità

Attualità