Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:42 METEO:FIRENZE10°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 30 novembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Ischia, la frana si abbatte su Casamicciola: telecamera di sicurezza riprende il momento in cui il fango trascina via l'auto

Attualità mercoledì 02 febbraio 2022 ore 21:00

Camminata dei residenti contro i furti nel rione

Il degrado non sembra risparmiare nessuna strada di Firenze se persino gli abitanti di Corso Italia e via Solferino scendono in strada per protesta



FIRENZE — A Firenze i residenti di Corso Italia, via Solferino e via Garibaldi sono scesi in strada per protestare contro il degrado. Si è costituito un Comitato residenti Zona Teatro Comunale, allo scopo di sensibilizzare l'amministrazione e la cittadinanza sulla "grave situazione di degrado che affligge il rione".

La passeggiata è partita da piazza Vittorio Veneto verso Corso Italia, via Magenta, via Solferino, via Garibaldi, via Montebello, viale Fratelli Rosselli, via Il Prato, fino al Grand Hotel Villa Medici. I residenti hanno chiesto maggiore presenza delle forze dell'ordine e più controlli anche attraverso l'installazione di telecamere sugli edifici come deterrente per i ladri che negli ultimi tempi hanno preso di mira le automobili parcheggiate in strada.

Hanno aderito alla passeggiata numerosi consiglieri regionali, consiglieri comunali di opposizione e rappresentanti delle opposizioni al Quartiere 1 ed al Quartiere 5, tra gli altri Marco Stella, Federico Bussolin, Matteo Chelli ed Angela Sirello.

Il rione rimasto orfano dell'ex Teatro Comunale ha registrato negli ultimi mesi una sequenza inusuale di furti e danneggiamenti, ben più frequenti tra via Il Prato e via Palazzuolo dove il Comitato Palomar da anni monitora la situazione e chiede un intervento risolutivo. Non distante il confine con la zona di San Jacopino dove altri Comitati si battono per la sicurezza come Cittadini Attivi e Comitato Fiorentino. Insomma il quadrilatero è ampio.

Si tratta della zona del capoluogo che nelle immagini di inizio '900 è raffigurata come la porta monumentale di accesso al Parco delle Cascine quando carrozze di lusso attraversavano le strade ai piedi di palazzi di rappresentanza vissuti da membri delle istituzioni, professionisti illustri e dall'alta borghesia fiorentina.

Com'era via Solferino - Vecchia Firenze Mia

Il fosso di Ognissanti che divideva via Solferino - Vecchia Firenze Mia

Fino a tutti gli anni '80, la zona che ospita l'Ambasciata degli Stati Uniti è stata una zona lussuosa benché piazza Vittorio Veneto abbia mostrato i segni del tempo ad iniziare dall'ampio parcheggio nel quale si sono verificati a più riprese episodi di aggressioni e furti ai danni dei passanti. Con il degrado delle Cascine anche l'area del Comunale ne ha risentito.

Oggi la prima linea del tram attraversa la piazza all'altezza di uno dei sottopassaggi più delicati della viabilità fiorentina, presso il Ponte alla Vittoria, tra viale Fratelli Rosselli e piazza Gaddi nell'Oltrarno.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Hanno svaligiato il circolo dopo essersi introdotti nei locali durante la notte forzando la porta d'ingresso Ora indaga la polizia
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alessandro Canestrelli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca