Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:38 METEO:FIRENZE13°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 06 marzo 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Sanremo, l'annuncio ufficiale: «Dopo due Festival così, non ci sarà un Ama-ter»

Cronaca venerdì 22 gennaio 2021 ore 10:27

Blitz nei mercati, quintali di buste irregolari

Duecento chilogrammi di buste sequestrate, è l'esito dei controlli effettuati dai carabinieri su produttori, importatori, distributori e dettaglianti



FIRENZE — I carabinieri di Firenze hanno individuato 200 chilogrammi di buste di plastica irregolari ed hanno verbalizzato sanzioni per 15mila euro nei mercati alimentari di Sant'Ambrogio e Novoli.

I militari hanno svolto un controllo su produttori, importatori, distributori e dettaglianti di Firenze, al Mercato di Sant’Ambrogio ed al Mercato Ortofrutticolo di Novoli dove hanno riscontrato, per alcuni operatori, la non rispondenza delle buste di plastica ai requisiti di biodegradabilità e compostabilità ed hanno accertato l’assenza della prevista marcatura e dei requisiti richiesti per l’effettiva natura merceologica, per questo hanno notificato illeciti amministrativi per un importo di 15.000 euro ed hanno sequestrato oltre 200 chili di buste irregolari.

Le stazioni dei carabinieri forestali di Firenze, Borgo San Lorenzo e Ceppeto, hanno avviato una attività di verifica sul corretto impiego delle buste in materiale plastico biodegradabili e compostabili lungo tutta la filiera, al fine di contrastare eventuali comportamenti illeciti.

L’Unione europea, dal 2017, ha introdotto obblighi in materia di riduzione dell’utilizzo di borse di plastica, al fine di diminuirne l’impatto sull’ambiente. La normativa nazionale ha approvato, dal 1° Gennaio 2018, una nuova disciplina sulla commercializzazione delle “borse in plastica fornite ai consumatori per il trasporto di merci o prodotti”. 

La commercializzazione di sacchetti non conformi alle prescrizioni comporta una sanzione da 2.500 a 25.000 euro, il cui importo può aumentare se, ad esempio, la violazione riguarda ingenti quantitativi. 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cronaca