Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:FIRENZE10°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 08 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Prima della Scala, standing ovation per Mattarella

Attualità mercoledì 29 settembre 2021 ore 09:44

Autovelox urbani sempre attivi e multe blindate

Una rivoluzione per le multe da autovelox e per i ricorsi. IL decreto semplificazioni ha aperto la strada alla installazione degli autovelox in città



FIRENZE — Le nuove norme introdotte dal decreto semplificazioni hanno allargato le maglie per la installazione degli autovelox in città, una vera rivoluzione per le multe e soprattutto per i ricorsi che fioccavano sulle scrivanie dei Giudici di Pace e nelle aule dei Tribunali.

Il prefetto di Firenze ha firmato l'atto che recepisce la nuova normativa e consente il funzionamento degli autovelox h24 anche senza una pattuglia della polizia municipale presente.

L'ultimo ricorso accolto dal giudice di Appello di Firenze è riferito ad una multa elevata nel 2018 sul viale Etruria, perché la strada non era idonea, in base alla normativa vigente nel 2018, per ospitare l'occhio elettronico.

Adesso le cose cambiano come ha spiegato Vincenzo Donvito, presidente di Aduc "Abbiamo vinto tanti ricorsi perché la legge indicava certe caratteristiche per le strade su cui potevano essere installate queste macchinette automatiche. Da Settembre 2020, col decreto semplificazioni (120/2020) gli autovelox automatici sono possibili in tutte le strade urbane... quindi anche in piazza Signoria". 

I consumatori avevano lanciato una campagna contro le multe a tappeto sopra i 50 chilometri orari sui viali di circonvallazione, ma adesso la normativa consente l'installazione degli autovelox "Invece di imporre ai Comuni di rivedere le installazioni, è stata cambiata la legge. Il problema è stato quindi “risolto” facendo deroga alla sicurezza stradale. Il Comune si è ben guardato dal rivedere la propria politica in materia, per esempio non multando a gogo chi sfora i 50 chilometri orari (facilissimo sui viali) ma mettendo dissuasori di velocità" ha aggiunto il presidente di Aduc in una nota.

La prefettura ha individuato le postazioni fisse di rilevazione della velocità del Comune di Firenze: Viadotto Indiano (sia in ingresso che uscita città), viale XI Agosto (direzione uscita città), Viadotto Marco Polo (sia in ingresso che uscita città), viale Etruria (sia in ingresso che uscita città), viale Guidoni (sia in ingresso che uscita città), viale Matteotti (uscita città), viale Gramsci (ingresso città), via Senese (uscita città), via Sestese (sia in ingresso che uscita città), viale Petrarca (sia in ingresso che uscita città), viale Galilei (direzione piazzale Michelangelo), lungarno Aldo Moro (uscita città), via Generale Dalla Chiesa (ingresso città), via del Gignoro (direzione viale Verga). 

Sono stati inoltre autorizzati tre ulteriori nuovi autovelox in viale Nenni (ingresso città), viale Redi (uscita città), viale Michelangelo (verso piazza Ferrucci). 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Finestrini in frantumi e cocci di vetro sul marciapiede accanto alle automobili rovistate. Amaro risveglio per i residenti di San Jacopino
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Salvatore Calleri

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità