comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 24°33° 
Domani 24°33° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 10 luglio 2020
corriere tv
Ragazzi morti a Terni, il compagno di banco di Flavio: «Non so perché si rifugiasse nelle droghe...era una persona molto sensibile, avevo provato a dirgli di smettere»

Politica martedì 28 febbraio 2017 ore 16:40

Lasagne e peposo per il compagno Matteo

MATTEO RENZI AL CIRCOLO DELLE VIE NUOVE - video

Folla di giornalisti davanti al circolo Vie Nuove mentre Renzi pranzava con gli iscritti e rinnovava la tessera Pd. Ma alla fine niente interviste



FIRENZE — Matteo Renzi, ricandidato per un secondo mandato da segretario del Pd (primarie il 30 aprile), ha deciso di festeggiare la fine del tesseramento 2016, posticipata al 28 febbraio, con un pranzo nel circolo a cui è iscritto, le Vie Nuove di viale Giannotti. Presenti anche il ministro dello sport Luca Lotti, il sindaco di Firenze Dario Nardella, il tesoriere del Pd Francesco Bonifazi, il presidente del Consiglio regionale Eugenio Giani, il consigliere regionale Antonio Mazzeo, il segretario metropolitano Fabio Incatasciato.

Quando è arrivato, intorno alle 13.30, Renzi ha trovato ad attenderlo all'interno del circolo un pienone di militanti (circa 150) e all'esterno un esercito di giornalisti, cameraman e fotografi. Ma, dopo qualche saluto e una battuta sulla Fiorentina, nonostante l'assedio dai media, l'ex premier è entrato senza rilasciare dichiarazioni davanti ai microfoni: "Casomai si fa dopo, uscendo" ha detto. E così stampa e tv sono rimasti in impaziente attesa davanti all'ingresso che l'ex premier concludesse il pasto e rilasciasse un commento a fine evento.

Due ore dopo, quando Renzi è uscito, giornalisti e cameraman gli si sono di nuovo parati davanti ma, di fronte a quell'assembramento di persone che spingevano verso di lui, l'ex premier, circondato dalle guardie del corpo, è salito in auto e se ne è andato, anche questa volta senza rilasciare interviste

Non ha voluto aprire bocca neppure il ministro Lotti. Solo Bonifazi e Nardella hanno esternato brevemente sul pranzo: "E' andato tutto bene" ha garantito il sindaco. "E' stato un altro inizio partendo da casa. Non un ritorno al passato ma un guardare al futuro" ha sottolineato il tesoriere.

Matteo Renzi ha poi pubblicato su Istagram la foto della sua tessera di iscrizione al Pd, rinnovata oggi al circolo Vie Nuove, corredandola con la frase: "Oggi a pranzo nel mio circolo. Una comunità di persone che sceglie la democrazia interna. Da noi, solo da noi, #unovaleuno". Il suo discorso di fronte agli iscritti del circolo è stato invece pubblicato su Repubblica.it: "Lo storia della sinistra, e lo dico io che ho faticato per esserne considerato parte, è più grande dei singoli leader che decidono per i fatti loro quando stare e quando andarsene tradendo gli ideali della Ditta - ha detto Renzi - E' l'idea di difendere l'uguaglianza davvero sapendo che non è facile oggi e dando opportunità a un ragazzo che in Italia vuole inseguire un sogno. Si può sbagliare, anche in tre anni di governo si è sbagliato ma preferisco provare a cambiare le cose invece di restare come tutti gli altri al chiuso, fermo e al riparo nelle stanze del potere per cercare di andare avanti".

Per la cronaca, il menù comprendeva antipasto toscano, lasagne al ragù, roastbeef e peposo con patate. Costo: 15 euro a testa.

Sempre per la cronaca, un cittadino, quando ha visto Matteo Renzi, gli ha gridato dalla strada: "Non dovevi dimetterti, dovevi sparire". Ma è stata l'unica contestazione. E del tutto casualmente Renzi ha incrociato anche un consigliere comunale fiorentino di Forza Italia, Mario Razzanelli, che ha l'ufficio sul viale Giannotti. "Ciao Mario, che ci fai tu qui? Ti iscrivi al Pd? - ha scherzato Renzi - Se si iscrive Razzanelli al Pd, calmatelo".

FRANCESCO BONIFAZI DOPO IL PRANZO CON RENZI - dichiarazione
DARIO NARDELLA DOPO IL PRANZO CON RENZI - dichiarazione


Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità