QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 8° 
Domani 8° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 17 novembre 2019

Cultura martedì 21 giugno 2016 ore 18:15

Aprono le Torri della Zecca e di S.Niccolò

la Torre della Zecca

Il 24 giugno torna visitabile la Torre di San Niccolò e, dal giorno dopo quella della Zecca. Aperture anche per Porta Romana



FIRENZE — Le due torri e la porta fanno parte dell’ultima cerchia muraria fiorentina, realizzata a partire dal 1284 per volere della Signoria di Firenze e il cui progetto è legato al nome di Arnolfo di Cambio. Un’impresa grandiosa e impegnativa, tanto che i lavori si concluderanno solo nel 1333, avendo dato vita a un circuito murario lungo più di otto chilometri e intervallato da quindici grandi porte di accesso, oltre a numerose torri di difesa.

Per quanto riguarda invece Porta Romana, originariamente dedicata a San Pier Gattolino (dal nome di una chiesa nelle vicinanze), la visita consentirà di percorrere anche uno dei pochi tratti di mura tuttora esistenti. Il pubblico potrà entrare da via Gusciana, che un tempo ospitava le stalle dei fiaccherai e le botteghe degli scalpellini, per salire sul camminamento esterno delle mura e giungere alla soffittona della porta, realizzata negli anni Venti del Trecento su disegno di Jacopo Orcagna ma sensibilmente abbassata nel Cinquecento per non diventare facile bersaglio delle artiglierie nemiche.

Porta San Niccolà fu edificata intorno al 1345 ed è l'unica fra le torri ad aver mantenuto l’originaria altezza perché protetta dalla collina di San Miniato. La Torre della Zecca ricorda il luogo dove venivano coniate le monete fiorentine grazie all’uso di magli azionati dal flusso dell’acqua del fiume. La visita consentirà di apprezzare la storia della torre ma anche di conoscere – tra fiorini, denari e quattrini – le vicende della zecca cittadina, qui trasferitasi dalla primitiva collocazione nei pressi di Palazzo Vecchio per l’edificazione della Loggia dei Signori.

L’apertura di antiche porte e torri è un'iniziativa del Comune di Firenze e dell’Associazione MUS.E, realizzata in  collaborazione con la  Fondazione Angeli del Bello (vedi articoli collegati).



Acqua alta a Venezia, sui social si sdrammatizza così

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità