Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:09 METEO:FIRENZE24°35°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 28 giugno 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Cade container su una nave al porto di Aqaba: una fuga di gas tossico provoca 13 morti

Attualità venerdì 17 aprile 2020 ore 18:40

Aiuti per pagare ma gli affitti sono troppo cari

in foto uno sfratto

La segretaria del Sunia Firenze e Toscana commenta l'intervento economico che prevede un contributo per il pagamento dei canoni di locazione



FIRENZE — "Sono sbigottita dalla quantità di richieste arrivate dalle famiglie che non sanno come pagare l'affitto" a raccontarlo a QUInewsFirenze e la segretaria Sunia Firenze e Toscana, Laura Grandi.

Nelle ore in cui i comuni rendono note le modalità di accesso al contributo affitti straordinario il Sunia fa due conti e scuote il capo

"Si perché il bando è una toppa per le famiglie che si trovano a dover rispondere nell'immediato alla crisi economica dovuta all'epidemia da coronavirus, sono famiglie che fino a ieri pagavano regolarmente e che oggi hanno perso il lavoro o hanno un budget di spesa notevolmente ridotto. Il problema è a monte"

Qual è la situazione?

"Abbiamo ricevuto tantissime richieste di aiuto, 70 in pochi giorni, al telefono persone che ci hanno detto che non sanno come fare per pagare l'affitto. Si è poi ingenerata l'idea, per un corto circuito informativo, che si potesse sospendere il pagamento degli affitti come proposto per i mutui e questo ha creato delle incomprensioni. Sono sbigottita dal numero di famiglie che si sono rivolte a noi per un aiuto, dalla prossima settimana si potrà accedere anche agli sportelli e non solo al contatto telefonico".

Esiste un punto debole che rischia di vanificare gli aiuti economici?

"Il problema è che non parliamo di andare a fornire un contributo per affitti sostenibili ma di canoni alti e fuori misura già prima dell'emergenza e che adesso evidenziano semplicemente la loro impossibilità di essere sostenuti economicamente. Bene quindi il contributo ma serve rimodulare il costo delle locazioni".

La soluzione?

"Abbiamo proposto un incontro tra associazioni di proprietari e di inquilini con la garanzia del Comune di Firenze già offerta dall'assessore Andrea Vannucci per poter unire al contributo economico dei canoni sociali. La solidarietà deve essere vissuta da entrambe le parti, l'inquilino riceve il contributo ma il proprietario deve essere disponibile a rivedere la sua entrata".

I proprietari sono pronti a ridurre le loro richieste?

"Ricordiamo che se l'inquilino smette di pagare, e smette di pagare perché i soldi non li ha, allora il proprietario deve rivolgersi ad un avvocato ed avviare un iter burocratico che in questo momento, vista anche la situazione dei tribunali, non è proprio una strada che appare praticabile. Con la ricontrattazione basta una scrittura privata, da registrare all'Agenzia delle Entrate per rimodulare il canone superando così la fase dell'emergenza senza compromettere la locazione ed anzi venendosi incontro reciprocamente per poi ristabilire il canone su nuovi parametri".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il Comune accoglie l'invito dell’Autorità idrica Toscana: stop all'uso dell'acqua potabile per scopi diversi da quelli igienico-domestici
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca