Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:FIRENZE14°26°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 26 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Massimo Bernardini lascia 'Tv Talk', il saluto e l'addio commosso: «Devo andare, mia moglie mi aspetta»

Attualità martedì 07 febbraio 2023 ore 11:23

Affitti proibiti, locali vuoti e addio al vicinato

Molti sono vuoti per morosità ma restano sfitti, servono alte caparre e fideiussioni. Mancano incentivi e sperimentazioni per rilanciare il vicinato



FIRENZE — Un quartiere senza negozi di vicinato è più povero, ma non c'è solo la burocrazia perché per poter avviare una attività su strada occorre partire dalla ricerca di un locale commerciale e una città come Firenze quali opportunità offre?

Siamo partiti da una segnalazione del Comitato Cittadini per Firenze, nato in Santa Croce, per allargare lo sguardo sul mercato degli affitti commerciali in città. Il Comitato ha tratto spunto da una esperienza vissuta dai propri membri per evidenziare quello che appare un paradosso del mercato, la presenza non solo di tanti locali non affittati ma anche di locali vuoti per morosità che non sarebbero poi proposti a cifre concorrenziali. Il vuoto per impossibilità di sostenere l'affitto resta inaccessibile.

"Ci chiediamo se esista un monitoraggio della situazione da parte di qualche organo al pari di quanto avviene per gli affitti abitativi - sottolinea Simone Scavullo, portavoce dei Cittadini per Firenze - perché pare assurdo che si piange per i negozi che spariscono ma non si fa nulla per rilanciare la resilienza delle attività di vicinato. Abbiamo personalmente visitato locali medio piccoli proposti in affitto anche a 4 euro al metro quadrato in zone che hanno perso il passaggio. Dove pensano di andare questi signori della rendita?". 

L'esperienza "Abbiamo cercato un locale per avviare una piccola attività - spiega Scavullo - più che altro una prova o come si chiamano ora una start up ma ci siamo fermati al primo scoglio. L'obiettivo era contribuire come Comitato a mantenere una vetrina accesa, un presidio. Oltre alla richiesta di un affitto che equivale a quello di un monolocale ci siamo sentiti chiedere caparre e fideiussioni che a conti fatti richiederebbero di avere 50mila euro svincolati e pronti. Ci hanno raccontato che l'attività precedente aveva chiuso per morosità, perché non ce la faceva più a pagare. Abbiamo proposto affitti progressivi, contratti temporanei, caparre di più di due mesi per uno sconto sull'affitto, almeno per i tempi necessari a risistemare i locali perché occorre dire che molti sono vetusti ed inadeguati. Nulla, prendere o lasciare. Ma se noi lasciamo allora qualcuno prenderà, perché altrimenti non si spiega".

Che sensazione avete avuto durante la ricerca? "Che non ci sia apertura, non c'è interesse a rilanciare le attività di vicinato neppure nelle strade in cui abbiamo sentito i residenti lamentarsi per lo spopolamento. Firenze non ha mai accettato il modello del temporary store che in altre città ha consentito un avviamento delle attività giovani. Nessun progetto, nessun incentivo. A che serve proporre corsi, stage, incontro con gli artigiani o con i commercianti storici se poi li vediamo chiudere per morosità. Attenzione non vecchiaia, non burocrazia o mancanza di lavoratori o ricambio generazionale, ma per morosità. Durante la pandemia il Comune di Firenze ha annunciato tavoli con i proprietari dei locali commerciali per la riduzione dei canoni alle attività ma non ne abbiamo saputo più nulla perché forse non si è seduto nessuno a trattare neppure con chi era già affittuario da anni. Se così fosse sarebbe imbarazzante".

Abbiamo fatto un giro sulle maggiori piattaforme di compravendita online per saggiare non solo il mercato delle agenzie ma anche quello privato che si incrociano nella stessa ricerca ed abbiamo trovato molti locali commerciali tra i 10 ed i 25 metri proposti fino a 650 euro al mese con la richiesta di caparre fino a 4 mesi e fideiussioni oltre a contratti 6 anni più 6 anni.

Alcuni esempi, in zona Aretina 15 metri a 450 euro al mese, 500 euro allo Statuto per 20 metri quadrati, 15 metri quadrati a 500 euro in zona Libertà, 20 metri a 600 euro al Campo di Marte e a Coverciano, 650 euro al mese per meno di 20 metri quadrati a Santa Croce e sempre 650 euro al mese per circa 20 metri a Gavinana ed ancora 700 euro per 25 metri tra Campo di Marte e Coverciano ma anche 750 euro per 15 metri sempre in zona Stadio, a seconda dei punti di visti la più gettonata o la più cara in vista della riqualificazione dell'Artemio Franchi. Si superano poi i 1.200 euro al mese per 30 metri in zona Sant'Ambrogio o San Marco. 

Abbiamo selezionato piccole metrature in strade secondarie perché la tipologia del commerciante come abbiamo detto è il giovane imprenditore alla prima esperienza. 

"Come Comitato siamo a disposizione per raccontare la nostra esperienza qualora qualcuno dell'amministrazione non conoscesse le criticità o non si fosse posto il problema - conclude Scavullo - Viviamo in vicinati che sono una sequenza di bandoni chiusi, abbiamo un tessuto commerciale in cui le attività che riescono ad aprire, chiudono nel giro di pochi mesi, ma non ve ne siete accorti?". 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un migliaio di persone alla manifestazione per dire "Mai più 2 Novembre 2023". Il corteo da Osmannoro fino agli uffici della Regione
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità