Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:FIRENZE10°14°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 09 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Il video dello scambio in aeroporto tra Brittney Griner e Viktor But

Attualità mercoledì 13 luglio 2022 ore 11:48

Affitti brevi, l'Antitrust frena le restrizioni

Rimbalza anche a Firenze il pronunciamento ​dell'Autorità della Concorrenza e del Mercato in merito alla legge sugli affitti brevi di Roma Capitale



FIRENZE — Contrasterebbe con i principi nazionali e comunitari in materia di concorrenza la legge regionale del Lazio del 24 Maggio del 2022 che assegna un potere speciale di controllo a Roma Capitale sulla gestione degli affitti turistici.

Il pronunciamento dell'Antitrust è rimbalzato anche a Firenze dove l'opposizione di destra ha annunciato un Question Time per lunedì in Consiglio comunale per conoscere le soluzioni finalizzate alla tutela dei centri storici alla luce delle osservazioni del Garante.

Il tema è caldo ed al centro del dibattito estivo dopo l'emendamento che ha permesso al sindaco di Venezia di intervenire in materia e con la legge promossa dal sindaco di Firenze, Dario Nardella, pronto alla raccolta firme in programma a Settembre.

L’Autorità della Concorrenza e del Mercato, nella sua adunanza del 21 Giugno 2022 ha preso in esame l’articolo 4, comma 1, lettera h, della legge regionale che ha introdotto una modifica all’articolo 5 della legge regionale n. 13/2007, prevedendo con il nuovo comma 3-ter che ai fini della “salvaguardia ambientale e paesaggistica e del patrimonio storico, artistico, archeologico e monumentale, nonché della sostenibilità ambientale, infrastrutturale, logistica, della mobilità e della vivibilità necessaria alla fruizione dei luoghi da parte della collettività”, Roma Capitale possa individuare “criteri specifici in riferimento a determinati ambiti territoriali per lo svolgimento di attività di natura non imprenditoriale di locazione di immobili ad uso residenziale per fini turistici, nel rispetto dei principi di stretta necessità, proporzionalità e non discriminazione”.

Secondo l'Autorità "La disposizione relativa alla disciplina della sola attività di natura non imprenditoriale di locazioni di immobili ad uso residenziale per fini turistici introdotta con la legge regionale n. 8/2022 costituisce non solo un’ingiustificata restrizione della libertà di iniziativa economica, ma rappresenta altresì una discriminazione nei confronti sia delle attività ricettive svolte in forma imprenditoriale, sia delle altre attività ricettive svolte in forma non imprenditoriale non espressamente indicate nella norma, quali ad esempio le attività di casa vacanza e di bed and breakfast, risultando quindi non proporzionate e discriminatorie, in quanto operanti solamente con riferimento a una particolare categoria di attività turistico-ricettive". 

In conclusione, recita il bollettino dell'Antitrust nel paragrafo concernente la legge "Le previsioni normative dettate dall’art. 4, comma 1, lett. h), della legge regionale n. 8/2022, in ordine alle limitazioni allo svolgimento dell’attività di natura non imprenditoriale di locazione di immobili ad uso residenziale per fini turistici integrano, dunque, specifiche violazioni dei principi concorrenziali riconosciuti e tutelati dall’ordinamento eurounitario e nazionale (articoli 49 e 56 TFUE e articoli 3, 41 e 117 della Costituzione) nella misura in cui ne rendono più difficile l’esercizio in assenza di motivi imperativi di interesse generale".

 La reazione a Palazzo Vecchio

Federico Bussolin, Capogruppo della Lega a Palazzo Vecchio ha commentato "L’Antitrust, boccia le limitazioni evidenziando il contrasto con i principi nazionali e comunitari in materia di concorrenza. Le argomentazioni della pronuncia sono tali da interessare anche le disposizioni inserite nel “Dl Aiuti” da parte dei gruppi parlamentari. Questa bocciatura riguarda anche Nardella che da mesi punta il dito contro i fiorentini e gli affitti brevi, discriminandoli rispetto alle altre attività economico turistiche. Rimaniamo convinti che la soluzione non sia escludere ma unire, coinvolgendo anche i proprietari degli immobili destinati agli affitti brevi nel disegno di un turismo sostenibile per la città”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono stati degli operai a fare il macabro ritrovamento avvisando le forze dell'ordine. Oltre al teschio anche altri resti. Indaga la polizia
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca