comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 14°21° 
Domani 17°22° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
giovedì 01 ottobre 2020
corriere tv
Tensioni Turchia-Grecia, Di Maio: «Incoraggiare Ankara a una soluzione condivisa»

Attualità mercoledì 08 luglio 2020 ore 14:14

Accordo sulle spese aggiunte nei cantieri del tram

La Società Tram Spa, concessionaria del sistema tranviario fiorentino, aveva chiesto 470 milioni di euro, adesso un accordo mette fine al contenzioso



FIRENZE — Un accordo ha messo la parola fine al contenzioso tra Comune di Firenze e la Tram Spae, concessionaria del sistema tranviario fiorentino che era sfociato nella richiesta di 470 milioni di euro. Ieri la giunta comunale su proposta dell’assessore alla mobilità e grandi infrastrutture Stefano Giorgetti ha preso atto del “verbale di accordo e transazione in relazione alla procedura arbitrale ANAC 3/2018 e alla revisione delle condizioni di equilibrio economico e finanziario della concessione e dei suoi allegati” dando indirizzo di procedere alla sottoscrizione.

I termini dell'accordo sono stati spiegati dall'amministrazione in una nota "Tram Spa rinuncia a quanto richiesto con domanda arbitrale, 282 milioni di euro aggiornata con integrazione per ulteriori 188 milioni di euro per complessivi 470 milioni di euro ulteriori rispetto a quanto contrattualizzato. 470 milioni di cui 56 relativi a lavorazioni aggiuntive eseguite e non contabilizzare mentre i restanti 414 milioni di euro riferiti a oneri per ridotta produzione. La transazione invece di riconoscere ulteriori importi rispetto a quanto contrattualizzato prevede di attribuire al concessionario 2,5 milioni di euro per maggiori lavorazioni eseguite e non contabilizzare. Importo che non comporterà aumento rispetto ai finanziamenti già stanziati e contrattualizzati e trova copertura nelle somme del quadro tecnico economico dell’opera".

L’ultimo contratto sottoscritto nel 2018 per la realizzazione delle due linee prevedeva una spesa pari a 334,4 milioni di euro mentre alla fine dei lavori è stata registrata un'economia di circa 5,2 milioni di euro, che sarà utilizzata per il pagamento dell’importo di transazione di 2,5 milioni di euro con un'economia finale di 2,7 milioni di euro "Questo risultato - ha spiegato Palazzo vecchio in una nota - è stato ottenuto anche grazie ai risparmi effettuati durante la realizzazione degli interventi e al fatto che, nella transazione, si è tenuto conto delle penali applicabili dal Comune nei confronti di Tram Spa che hanno ridotto l’importo relativo alle lavorazioni aggiuntive eseguite e non contabilizzare da riconoscere, i già detti 2,5 milioni di euro. La transazione prevede infine che il concessionario proceda al riequilibrio del piano economico mediante rinegoziazione del contratto di finanziamento senza oneri aggiuntivi per l’Amministrazione Comunale rispetto a quelli già previsti nel contratto 2014. E anche la ripartizione dei benefici derivanti dal rifinanziamento e/o rinegoziazione del debito successivo alla sottoscrizione della transazione ulteriori rispetto all'equilibrio economico finanziario". 



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità