Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:30 METEO:FIRENZE10°14°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 02 marzo 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Meloni incontra Biden alla Casa Bianca: «Costruire insieme la pace per l’Ucraina»

Attualità domenica 15 marzo 2020 ore 10:46

"Covid-19? Molti sottovalutano il problema"

Il sindaco di Fiesole ha effettuato un sopralluogo riscontrando il mancato rispetto delle misure di prevenzione contro il contagio da Coronavirus



FIESOLE — "Sono stata a giro sul territorio fiesolano per far capire ai nostri cittadini che dobbiamo restare a casa" ha spiegato il sindaco di Fiesole, Anna Ravoni che ha bacchettato chi non rispetta le disposizioni e le distanze.

Al momento "A Fiesole abbiamo su tutto il territorio, cinque persone in quarantena preventiva che hanno avuto contatti con soggetti positivi e non ci sono contagiati" ha sottolineato Ravoni che ha visto circolare fake news sul territorio.

Il sopralluogo. "Da una parte, i cittadini in coda ordinata ai negozi; i negozianti, i farmacisti, i dipendenti dei tre negozi Coop del territorio, bravissimi e con il sorriso nonostante la difficoltà in cui lavorano, la municipale e i carabinieri che hanno girato tutto il giorno dalla Valle dell’Arno alla Valle del Mugnone passando da Fiesole e zone collinari. Dall’altra parte ancora cittadini che sottovalutano il problema. Oggi in evidenza sono gli anziani; a Fiesole ho dovuto allontanare due amici ottantenni che stavano tranquilli su una panchina. A Girone stessa situazione. In tre su una panchina. Al mio invito, lanciato con cortesia, uno dei tre ha risposto “oh Sindaco, ho vissuto la guerra, che vuole mi faccia questo virus!”. Ecco.. non ci siamo! Ancora sottovalutazione, ancora non si vuol capire". "Se non si capisce che dobbiamo evitare il contagio, se non si capisce che solo stando in casa oppure, solo in caso di necessità, stando fuori ma da soli, senza raggrupparsi con gli altri, senza avere contatti, ebbene se non si capisce questo, diamo modo al virus di progredire e di attaccarci. Non siamo super eroi, non siamo inattaccabili. Qualche giorno fa mi sono appellata ai genitori e ai nonni per spiegare si ragazzi che non è possibile entrare nei campi o nelle piazze, non è possibile stare in gruppi e non è possibile giocare gomito a gomito. Oggi sono qua a chiedere aiuto ai figli e ai nipoti affinché spieghino ai nonni il pericolo di questo virus. Hanno passato la guerra, hanno passato tante altre malattie gravi. Ma questa pandemia è qualcosa di ancor più grave, è qualcosa da non sottovalutare, è qualcosa che dobbiamo combattere. E allora se vogliamo bene alla nostra città, alla nostra comunità, al futuro dei nostri bambini parliamo con i nostri anziani e convinciamoli a
stare a casa" ha concluso Ravoni.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'uomo ha addirittura indossato gli abiti firmati dell'inquilino, ignaro perché fuori città. L'allarme dato dai vicini, la polizia l'ha arrestato
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità