QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 22°24° 
Domani 17°24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 23 agosto 2019

Attualità giovedì 30 luglio 2015 ore 20:15

Disagi a Peretola, anche un blackout

E' stato provocato da un calo di tensione dell'Enel nel quartiere. Toscana aeroporti dice la sua sui voli cancellati o in ritardo per colpa del vento



FIRENZE — Per quanto riguarda il black out di oggi, Toscana aeroporti ha precisato in una nota che si è verificato per un guasto  negli impianti Enel che ha interessato tutto il quartiere di Novoli e non solo il Vespucci. 

"Il calo di tensione elettrica ha privato di alimentazione elettrica anche le infrastrutture aeroportuali - si legge nella nota - Ma grazie all’immediata attivazione dei generatori e dei gruppi elettrogeni, è stato possibile garantire la continuità di erogazione. Solo la scala mobile è stata inutilizzabile per 3 minuti perchè ha necessitato di un reset”.

Per quanto riguarda invece le ore da incubo vissute da centinaia di passeggeri nei primi tre giorni della settimana a causa delle avverse condizioni metereologiche, Toscana Aeroporti ha diffuso una serie di precisazioni sulle procedure adottate dall’aeroporto e dalle compagnie aeree e sulle attività straordinarie messe in campo dal personale dello scalo fiorentino. Eccole:

- I vettori aerei cercano sempre di atterrare a Firenze e i piloti stessi effettuano holding in attesa di miglioramento del meteo e/o tentativi di atterraggio;

- Il dirottamento, e la destinazione del volo dirottato, è prerogativa del Centro Operativo del Vettore, così come eventuali cancellazioni;

- La gestione degli equipaggi condiziona l’operatività dei voli soprattutto in presenza di forti ritardi;

- Toscana Aeroporti ha obblighi contrattuali con i Vettori per fornire trasporto passeggeri e hotel in caso di dirottamenti (i cui oneri sono a carico del Vettore);

- La struttura di Toscana Aeroporti ha reagito bene alle criticità garantendo personale in turno durante la notte, in straordinario e/o entrato in servizio in anticipo rispetto all’orario programmato;

- Sono stati assistiti voli nella fascia 00:30-06:00 quando, teoricamente, lo scalo è chiuso per avere “in base” gli aeromobili per i voli del giorno successivo;

- L’operatività dei primi voli del mattino è sempre stata garantita in orario per non avere ripercussioni sui voli della giornata;

- Nella giornata di mercoledi 29 luglio la situazione è stata più grave del solito per via dell’incendio di Fiumicino che non ha dato possibilità a Vueling di utilizzare altri aerei A320;

- Gli aerei A320 possono operare solo a Pisa ed è questa la ragione per cui l’altro giorno i passeggeri sono stati trasferiti presso il Galileo Galilei.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità