QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 11°23° 
Domani 11°22° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 20 settembre 2019

Attualità mercoledì 08 novembre 2017 ore 12:55

La Mostra del tartufo ai nastri di partenza

Il tartufo bianco

Da sabato, per tre weekend, torna la manifestazione più importante di San Miniato. Presentazione al Mercato centrale della città gigliata



FIRENZE — Il programma dei tre weekend della 47esima Mostra nazionale del tartufo bianco di San Miniato è stato presentato ieri al mercato fiorentino. Nonostante la pessima stagione, con una produzione di tuberi rivelatasi sotto la media, non manca l'ottimismo.

Sabato 11 novembre, alle ore 12,30, in piazza del Duomo sarà dato il simbolico via libera all’apertura degli stand dislocati nelle piazze storiche di San Miniato. La kermesse, organizzata dal Comune di San Miniato e dalla Fondazione San Miniato Promozione, proseguirà la domenica 12 e nei weekend 18 e 19, 25 e 26 novembre. Previsti oltre 150 espositori con prelibatezze di ogni tipo, dal vino ai prodotti tipici.

Cuore pulsante di questa manifestazione si conferma l'Officina del Tartufo, lo spazio dedicato alla preparazione e degustazione di piatti al tartufo curati da importanti e prestigiosi chef nazionali ed internazionali. Inoltre personaggi dello spettacolo, dello sport e della cultura verranno insigniti del prestigioso riconoscimento di "Ambasciatore del Tartufo di San Miniato".

Ogni fine settimana avrà un tema, un filo conduttore che porterà il visitatore in un viaggio attraverso gusto, sapore, tradizione. Il primo (11-12 novembre) sarà dedicato alla Francigena, una delle più antiche vie di pellegrinaggio d’Europa. La seconda settimana (18-19 novembre) il tema centrale sarà l’Europa. San Miniato, alla fine di settembre, sottoscriverà un nuovo gemellaggio con la tedesca Apolda, città della Turingia, nel distretto di Weimar, ed ospiterà tutti gli altri storici amici europei come Silly (Belgio), col suo ciccolato e le sue birre e Villeneuve lez Avignon (Francia), col suo vino. Torneranno anche tutti le altre città italiane amiche come Caselle in Pittari (SA), Sonnino (LT) e Mesola (FE). Non solo prodotti e degustazioni in questo week end, ma anche dibattiti e riflessioni sulle tematiche europee e sull’impegno delle istituzioni per la promozione e la difesa del “made in”. Il terzo fine settimana (25-26 novembre) sarà il “week end Slow”. San Miniato ospiterà i Comuni della Rete internazionale delle Città Slow e proporrà iniziative e laboratori sul Mallegato di San Miniato, Presidio Slow Food e protagonista nell’ultima edizione del Salone del Gusto di Torino, con un’attenzione particolare ai prodotti tipici. 

Nei tre sabati della Mostra, all’Auditoruim Carismi (in piazza Bonaparte), tre serate dedicate a musica, teatro e intrattenimento, ad ingresso gratuito (fino ad esaurimento posti), grazie alla collaborazione con la Fondazione Istituto Dramma Popolare e altre realtà del territorio (sabato 11 concerto Homo Sapines, sabato 18 spettacolo teatrale “Coppia aperta quasi spalancata” di Dario Fo e Franca Rame e sabato 25 spettacolo comico di Lorenzo Baglioni).

Per tutta la durata della Mostra e fino al 10 dicembre, nelle sale a piano terra di Palazzo Grifoni, sarà allestita la personale del pittore sanminiatese Enzo Giani, padre di Eugenio, presidente del consiglio regionale, dal titolo "Enzo Giani nella sua San Miniato” mentre nelle sale museali della Fondazione Santa Chiara, grazie ad una collaborazione con la Scuola Normale Superiore, sabatto 18 (ore 17,30) sarà presentato il restauro di un’opera fondamentale della produzione di Ludovico Cardi Cigoli, “Noli me tangere”, e il museo sarà aperto e visitabile. 

Saranno poi presentati due libri: il primo in collaborazione con l’Associazione Nazionale Carabinieri che porterà a San Miniato il Comandante Alfa, cofondatore del gruppo di intervento speciale, in Città per presentare il libr “Io vivo nell’ombra” e sarà presentata inoltre la ristampa aggiornata dell’opuscolo relativo agli affreschi della chiesa di San Rocco (domenica 

Infine, non mancherà la solidarietà. Partner di quest’anno sarà la Fondazione Tommasino Bacciotti, la più importante realtà del volontariato di supporto all’Ospedale pediatrico Meyer, alla quale sarà devoluto parte dell’incasso realizzato con i biglietti del bus navetta. 

Ieri, per presentare la Mostra al Mercato centrale di Firenze, non sono manchati il sindaco di San Miniato Vittorio Gabbanini, il presidente della Fondazione San Miniato Promozione Delio Fiordispina, il presidente del consiglio regionale Eugenio Giani e Paolo Bacciotti, presidente dell’omonima Fondazione. 

A coordinare gli ospiti d’eccezione, Furio Valcareggi e Umberto Montano, è stata la madrina della Mostra, Veronica Maffei, accompagnata da Anna Maria Tossani che ha coordinato il cooking show di Beatrice Segoni, la quale ha preparato un risotto al tartufo da far assaggiare a tutti, insieme ai cantuccini di Paolo Gazzarrini e ai vini dell’Associazione Vignaioli di San Miniato.



Tag

«Rilanciamo il turismo con le donne in vetrina», la proposta del consigliere regionale leghista toscano che indigna

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità