QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 10° 
Domani 11° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 15 dicembre 2019

Attualità domenica 17 novembre 2019 ore 18:44

Codice rosso sulla metro città a valle di Firenze

Una perdita idraulica al Vingone ha richiesto l'evacuazione dei piani seminterrati, in corso le riparazioni che andranno avanti durante la notte



FIRENZE — Per domani lunedì 18 novembre è previsto un codice rosso per rischio idrogeologico sul reticolo idrico dell’Empolese, e i sindaci dei Comuni di Capraia e Limite, Castelfiorentino, Cerreto Guidi, Empoli, Fucecchio, Montelupo Fiorentino e Vinci hanno disposto la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado, a renderlo noto è la Prefettura di Firenze che ha attivato il Centro Coordinamento Soccorsi per monitorare tutto il bacino idrico della provincia. Nel Comune di Lastra a Signa una perdita idraulica all'argine del Vingone all'altezza di via Landucci ha prolungato l'allerta ed, in via precauzionale, è stato emanato l'invito a non sostare nei piani bassi delle abitazioni.

"Nelle ultime tre ore i livelli del reticolo idraulico secondario sono in calo rispetto ai valori raggiunti nelle prime ore della giornata - è quanto segnalato dalla Protezione civile dell'area metropolitana - e resta stabile il livello dell'Arno almeno per le prossime ore. Nuove piogge sono attese per la seconda parte della giornata di domani con intensità inferiore a quelle registrate nella giornata odierna". Inoltre, in merito alla viabilità "E' stata riaperta l'Autostrada A1 nel Valdarno direzione Roma, la SGC FI-SI direzione Firenze altezza Bargino, la SP 72 a Lastra a Signa, la SR2 a Falciani, riaperta la SS 67 località le Sieci".

Su disposizione del prefetto Laura Lega è stato attivato nelle prime ore di questa mattina il Centro Coordinamento Soccorsi, presso la sala congiunta di Protezione Civile Prefettura - Città Metropolitana di Firenze. Il tavolo, presieduto dal vice prefetto vicario Tiziana Tombesi, ha monitorato la situazione in atto su tutto il bacino dell’Arno e dell’intero reticolo idrico della provincia fiorentina, con particolare riguardo ai fiumi Ombrone, Bisenzio, Sieve, Pesa ed Ema. La piena dell’Arno è passata nella città di Firenze intorno alle ore 13-13.30 senza destare particolare allarme, tanto che alla contestuale riunione del CCS, alla quale ha partecipato anche il soprintendente Andrea Pessina, non si è reso necessario assumere misure riguardo alla protezione dei beni artistici e culturali.

Nuova riunione alle ore 16.00 dove sono state visionate anche le riprese aeree del fiume Arno realizzate dall’VIII Reparto Volo della Polizia di Stato. Nel corso dell’incontro sono emerse problematiche riguardanti il fiume Vingone in località Lastra a Signa, per una copiosa filtrazione di acqua in prossimità di un’opera idraulica. Sul posto stanno lavorando gli uomini del Genio Civile della Regione Toscana, del Consorzio di Bonifica Medio Valdarno, anche con l’utilizzo di torri faro predisposte dalla Protezione Civile della Città Metropolitana. Presenti anche le forze dell'ordine.



Tag

Sardine a Roma: la vista dall'alto di piazza San Giovanni

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca