QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 16°26° 
Domani 16°28° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 18 giugno 2019

Lavoro sabato 25 maggio 2019 ore 18:15

Mercatone Uno fallisce, 1.800 lavoratori a casa

55 punti vendita chiusi nella notte in tutta Italia. Nessun avvertimento: i lavoratori sono venuti a conoscenza del fallimento sui social



FIRENZE — Nuovo fallimento per Mercatone Uno. Shernon Holding, la società che gestiva punti vendita di Mercatone Uno, è stata dichiarata fallita. Sono 1.800 i dipendenti in tutta Italia che adesso rischiano seriamente il posto di lavoro. Questa mattina si sono presentati davanti ai loro punti vendita, tra cui anche quello a Calenzano, e hanno trovato le porte chiuse. Nessuno sarebbe stato avvertito della chiusura ma ne sono venuti a conoscenza tramite i social nella notte. Subito sono scattai sit-in e proteste dei lavoratori, da Bologna a Napoli, davanti ai 55 i punti vendita dislocati in tutta Italia.

Luca Chierici, segretario emiliano della Filcams ha spiegato che "non c'è stata nessuna comunicazione ufficiale". Il tavolo sulla vertenza era in programma il 30 maggio al ministero dello Sviluppo Economico.

Porte chiuse anche al punto vendita di via Caduti di Nassirya, a Calenzano. Qui sono 30 i lavoratori a rischio. Anche in questo caso i dipendenti avrebbero appreso della chiusura alle prime luci dell'alba con un messaggio che li avvisava della crisi aziendale. 

Giovanni Vangi di Filcams Cgil Toscana ha commentato “Una situazione grave e inaccettabile, su cui in tanti hanno responsabilità. I lavoratori hanno fatto negli ultimi mesi anche grossi sacrifici e sarebbe gravissimo se adesso li pagassero anche in eventuali ammortizzatori sociali: su questo ci batteremo nel dialogo con l'amministrazione". Lunedì 27 maggio davanti al punto vendita di Calenzano è stato annunciato un presidio.

Le oltre 500 aziende fornitrici coinvolte dalla vicenda della Mercatone Uno vantano crediti non riscossi per circa 250 milioni di euro. La vicenda risale al 2015 con la richiesta di concordato preventivo e due bandi di vendita andati deserti. Gli oltre 50 negozi Mercatone Uno erano stati acquisiti dalla società a responsabilità limitata che ha resistito sul mercato solo pochi mesi.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Attualità