Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:03 METEO:FIRENZE8°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
lunedì 29 novembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
La lezione di Burioni: «Variante Omicron? Dobbiamo da un lato stare attenti e dall'altra vaccinarci»

Imprese & Professioni venerdì 13 settembre 2019 ore 10:30

​Calcio: Brutto avvio per Fiorentina e Livorno, bene Pisa ed Empoli

Ancora una volta la Toscana è una delle Regioni più rappresentate nei campionati di Serie A e Serie B. 



TOSCANA — Dopo la retrocessione dell'Empoli, nella massima serie c'è solo la Fiorentina, guidata in panchina dal riconfermato Vincenzo Montella e travolta dall'arrivo del “ciclone” Rocco Commisso che ha portato entusiasmo e giocatori importanti.

In Serie B, invece, la Toscana, assieme a Veneto e Campania, è presente con ben tre formazioni: l'Empoli, appena sceso dal massimo campionato, il Livorno reduce da una complicata salvezza e il Pisa, forte dell'entusiasmo della promozione ottenuta pochi mesi fa sul campo della Triestina.

FIORENTINA – L'entusiasmo della piazza dopo l'arrivo del nuovo proprietario italo-americano non si è ancora spento, però dopo le prime giornate i tifosi hanno già messo nel mirino l'allenatore Vincenzo Montella. Se la sconfitta rocambolesca con il Napoli può starci, il tonfo esterno contro il Genoa ha sollevato molti malumori. Tanto che lo stesso Commisso si e sentito costretto a spegnere le voci di una possibile cacciata anzitempo dell'ex “Aeroplanino”. I viola dopo le sconfitte d’inizio campionato dovranno quindi ritrovare il bandolo della matassa per capire in fretta cosa non va nel gioco. Gli ultimi arrivi di mercato: Pedro, Duncan, Dalbert e Ghezzal potranno sicuramente dare una mano a far crescere la squadra, che essendo stata pesantemente rinnovata bisogna ancora di tempo per poter conquistare i punti necessari alla salvezza e magari, nonostante i pronostici poco favorevoli, aspirare a qualcosa di più. Gli importanti acquisti di Ribery, Boateng e Badelj hanno alzato il tasso tecnico e d'esperienza, ora però bisogna creare un amalgama tra vecchi e nuovi.

PISA – In Serie B chi è partito con il piede giusto sono i neopromossi del Pisa guidati da Luca D'Angelo e circondati dal grande entusiasmo della tifoseria. I neroazzurri, dopo avere impattato all'esordio in casa contro la corazzata Benevento, hanno conquistato la prima vittoria per 0-2 contro la Juve Stabia con le reti di Gucher e Marconi. Confermato il blocco di giocatori dell'anno scorso, sotto la Torre sono arrivati diversi innesti di peso: Belli e Aya che conoscono bene la categoria, mentre dalla Serie A sono venuti Raul Asencio (dal Genoa) e Varnier (dall'Atalanta). Sempre più solido l'asse con il Sassuolo, dall'Emilia sono arrivati Marin, Pinato e Meroni. La sensazione è che il Pisa potrebbe davvero essere la sorpresa della stagione.

EMPOLI – Quattro punti li ha messi in cascina, nelle prime due gare, anche l'Empoli, che punta esplicitamente a tornare in Serie A quanto prima. In seguito alla vittoria, in apertura con la Juve Stabia, gli azzurri hanno impattato sul campo di un'altra squadra candidata al vertice: il Chievo Verona. Gli uomini al servizio di mister Cristian Bucchi hanno mostrato le caratteristiche tipiche del club: bel gioco, velocità, palla a terra. Partiti i gioielli Caputo e Bennacer, che prima di andare al Milan ha scritto una commovente lettera ai tifosi, gli azzurri hanno un undici titolare da fare invidia a molte altre squadre. Spiccano i nomi di Romagnoli e Balkovec in difesa; Dezi, Stulac, Bandinelli e Laribi in mezzo al campo; oltre a un bomber di razza come La Gumina in attacco.

LIVORNO – Chi ha iniziato con forti difficoltà è la terza squadra toscana in Serie B, il Livorno. Le due sconfitte su misura, entrambe per una rete a zero (in trasferta contro l'Entella e in casa contro il Perugia), lasciano presagire un'altra stagione di sofferenza per la banda di mister Roberto Breda. Le ultime ore di calciomercato hanno visto quattro colpi importanti per gli amaranto, si tratta dell'attaccante Sven Braken (dagli olandesi del NEC Nijmegen), il centrocampista Federico Viviani (in prestito dalla Spal) e due esterni offensivi: Manuel Marras (dal Pescara) ed Enrico Brignola (dal Sassuolo). L'obiettivo è alzare la pericolosità in zona gol, dopo le zero reti siglate sinora in campionato, e riuscire così a ottenere un'altra agognata salvezza.

Come ogni anno il calcio ci regala sogni, speranze e delusioni, anche se il tempo per rifarsi c'è: i campionati sono appena all'inizio.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'incendio è divampato in piena notte nell'appartamento al terzo piano, coinvolgendo anche quello al piano superiore. Entrambi sono inagibili
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità