Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:50 METEO:FIRENZE18°30°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 03 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tita e Banti: «Ci siamo conosciuti per caso, orgogliosi di essere la prima medaglia d'oro mista dell'Italia»

Attualità giovedì 13 agosto 2015 ore 17:28

Ai veterinari della Asl 10 il premio Camogli

​Sarà il dottor Enrico Loretti, direttore dell’Unità operativa veterinaria dell’Azienda sanitaria di Firenze a ritirare domenica prossima il premio



FIRENZE — San Rocco di Camogli, in Liguria, assegna ogni anno a persone che abbiano operato benevolmente verso i cani, o ad istituzioni che si siano distinte per la loro cinofilia, tanto da poter essere d'esempio ad altre.

L’Associazione per la valorizzazione turistica di San Rocco di Camogli che dal lontano 1962 organizza il Premio fedeltà del cane destinato a quegli animali che si sono distinti per particolari episodi di amore o fedeltà verso il proprio padrone o più in generale verso gli uomini e dal 1966 quest’altro originalissimo riconoscimento rivolto a persone e istituzioni cinofile ha voluto quest’anno premiare l’Azienda sanitaria di Firenze per aver organizzato, attivando una solidale sinergia con il Comune di San Casciano e con un ambulatorio veterinario privato della zona, il salvataggio di Dart Fener, un bastardino randagio investito da un’auto che nell’urto gli ha spappolato il viso procurandogli numerose fratture mascellari, nasali, frontali e alla mandibola. Non avendo microchip, il cane era destinato all’eutanasia per l’estrema gravità delle lesioni o al ricovero in un canile dove ricevere il minimo indispensabile di cure necessarie alla sopravvivenza. L’intervento chirurgico, infatti, è molto costoso e, non essendoci proprietario, sarebbe spettato interamente al Comune.

I servizi veterinari della Asl 10 hanno consentito proprio di bypassare le difficoltà burocratiche affidando a un privato l’operazione ed ora viene assegnato loro il riconoscimento di aver salvato Dart Fener, chiamato così, come il celebre personaggio del film di George Lucas Guerre stellari, perché i drenaggi nelle canne nasali sistemati dopo l’operazione, facevano emettere al cane un rantolo simile a quello del perfido jedi passato al male.

Il Premio fedeltà del cane di San Rocco di Camogli viene assegnato tutti gli anni, il 16 di agosto da quando nel 1962 Pucci, un cagnolino abbandonato dai padroni, giunse nel paesino ligure e conquistò il cuore dei bambini delle elementari, aspettandoli tutte le mattine sul piazzale della Chiesa ed accompagnandoli a scuola e al pomeriggio scortandoli di nuovo fino alla piazza.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Radio Taxi 4242 e Sms Tassisti Fiorentini hanno consegnato ai lavoratori in presidio contro i loro 422 licenziamenti 4.000 bottiglie
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Davide Cappannari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

CORONAVIRUS

Cronaca

Cronaca