Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:50 METEO:FIRENZE22°36°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 24 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
L'avversario «immaginario» di Vito Dell'Aquila, ecco come si è allenato per le Olimpiadi

Cronaca domenica 20 dicembre 2020 ore 12:07

L'addio di Firenze a Nedo Fiano

Lo scrittore fiorentino, uno degli ultimi testimoni dell'Olocausto, aveva 95 anni. Il cordoglio del sindaco e del Consiglio comunale



FIRENZE — E' morto all'età di 95 anni lo scrittore Nedo Fiano, uno degli ultimi testimoni dell'Olocausto. Nato a Firenze nel 1925, nel 1944 fu arrestato. Condotto nel campo di Fossoli, il 16 maggio dello stesso anno fu deportato ad Auschwitz assieme a tutta la sua famiglia. Lui fu l'unico a sopravvivere.

Il sidaco Dario Nardella ha espresso cordoglio per la scomparsa di "Un altro instancabile testimone del nostro tempo, fulgida memoria delle atrocità di Auschwitz e dello sterminio degli ebrei, un cittadino fiorentino di nascita che è diventato un simbolo della Shoah e della necessità del ricordo”. La città gli ha conferito il Fiorino d’oro nel 2011. "Ma -sottolinea Nardella- tanto è di più quello che lui ha dato a noi, all’Italia tutta".

Alle parole di cordoglio del sindaco si affiancano quelle del presidente del Consiglio comunale Luca Milani, che si fa portavoce del cordoglio dell'assemblea cittadina. "Nedo Fiano è stato un testimone instancabile dell’orrore del Novecento. Sopravvissuto alla Shoah ha raccontato la tragedia vissuta da migliaia di persone in quegli anni ed ha trasmesso ai giovani, ed a tutti noi, una lezione importante su quanto sia importante non dimenticare.

Un partimonio di memoria, sottolinea Milani "Che continueremo a trasmettere alle future generazioni".

"Nedo Fiano - ha aggiuno il vicepresidente del Consiglio comunale Emanuele Cocollini- ha passato la sua vita a trasmettere ai giovani il valore della memoria, della fratellanza e della tolleranza. Abbiamo perso una persona straordinaria".

"Nedo  - ricorda il console onorario di Israele per la Toscana e la Lombardia Marco Carrai - è stato un testimone dell’orrore di un passato che non dovrà mai più essere presente e esempio di vita per intere generazioni".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Una passeggera senza biglietto ha aggredito la capotreno. Il treno regionale si è fermato dopo essere partito dalla stazione di Santa Maria Novella
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Davide Cappannari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Lavoro

Lavoro

Attualità