Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:FIRENZE10°14°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 09 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Il video dello scambio in aeroporto tra Brittney Griner e Viktor But

Attualità sabato 22 maggio 2021 ore 18:38

Via la borsa a tre anziane fuori dal supermercato

La refurtiva recuperata
La refurtiva recuperata

Per il furto sono stati arrestati in tre, colti sul fatto dalla polizia che da giorni aveva notato la loro auto proprio in concomitanza coi reati



VIAREGGIO — Era già da qualche giorno che la polizia aveva notato la presenza ricorrente sempre della stessa automobile proprio dove via via si registravano furti fuori da negozi e supermercati. I reati venivano commessi sempre nello stesso modo: veniva portata via la borsa a persone intente a caricare la spesa nei loro bagagliai. 

La polizia ha fatto due più due e si è messa a indagare, risalendo al numero di targa dell'auto sospetta e ai suoi abituali utilizzatori, una donna e due uomini da tempo residenti a Firenze e con precedenti specifici. Beh, hanno fatto centro. Il 19 maggio scorso i tre hanno effettuato dei sopralluoghi tra Camaiore, Viareggio e Forte dei Marmi. Il 20, a Montramito, il veicolo è giunto nel parcheggio di un grosso negozio di casalinghi. 

Uno degli uomini, fino a quel momento alla guida del veicolo, è rimasto a bordo, mentre la donna ed il secondo uomo, fingendosi una normale coppia, si sono avvicinati a tre donne anziane che stavano caricando la spesa a bordo di un veicolo. I due ladri si sono così impossessati con estrema abilità della borsa che una delle donne aveva lasciato nell’abitacolo della vettura e sono scappati via. 

Non avevano previsto che a osservarli ci fossero gli investigatori della squadra mobile, che li hanno bloccati poche centinaia di metri dopo mentre tentavano il prelievo di denaro da un bancomat utilizzando una carta contenuta nella borsa appena sottratta. La successiva perquisizione dell’autovettura ha permesso di rinvenire e sequestrare oggetti da scasso ed altra merce rubata (prevalentemente scarpe da ginnastica), mentre a casa della donna è stata trovata e sequestrata la somma di 5.000 euro in contanti, in banconote da piccolo taglio.

Le ulteriori indagini della Mobile hanno consentito di attribuire ai tre arrestati secondo furto, consumato con le medesime modalità proprio qualche ora prima rispetto a quello smascherato, sempre ai danni di un'anziana signora che caricava la spesa in macchina.

I tre, stranieri risultati irregolari, sono stati condotti in carcere. Oggi nell'udienza di convalida il giudice per le indagini preliminari ha disposto per i tre la misura della custodia cautelare in carcere. La squadra mobile sta indagando su altri episodi consumati ad aprile scorso proprio a Lucca, riconducibili alle stesse tre persone.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono stati degli operai a fare il macabro ritrovamento avvisando le forze dell'ordine. Oltre al teschio anche altri resti. Indaga la polizia
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca