QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 5° 
Domani -1°1° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 11 dicembre 2019

Attualità venerdì 03 febbraio 2017 ore 18:09

Doppio ponte sull'Arno, via alla progettazione

Consegnato il progetto definitivo per i due ponti in programma sulla Toscoromagnola, uno nel Comune di Bagno a Ripoli e l'altro nel Comune di Fiesole



PONTASSIEVE — L’intervento, il cui iter è stato seguito dal vice ministro delle infrastrutture e dei trasporti, Riccardo Nencini, prevede la realizzazione di due nuovi ponti sul fiume Arno, in località Vallina nel comune di Bagno a Ripoli ed in località Quintole nel comune di Fiesole, divenendo strategico anche per la città di Pontassieve. 

Le due strutture collegheranno la SP 34 con la SS 67 tramite una nuova rotatoria che permetterà di accedere sia in direzione Firenze sia in direzione Pontassieve permettendo al traffico di lunga percorrenza di by-passare l’abitato di Vallina e dunque alleggerire il flusso di traffico. 

La Regione Toscana con la Città Metropolitana di Firenze, il Comune di Fiesole, il Comune di Bagno a Ripoli nonché le strutture territorialmente competenti del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, svolgeranno la valutazione di impatto ambientale del progetto presentato da Anas.

Questa notizia, comunicata dal Ministero delle infrastrutture con nota stampa ufficiale, rappresenta una tappa importante nell’iter di realizzazione dell’opera più volte caldeggiata dalle amministrazioni locali. 

Dopo la lettera che i sindaci dei Comuni di Pontassieve Monica Marini, Fiesole Anna Ravoni e Bagno a Ripoli Francesco Casini hanno inviato nel 2015 al governo a cui è seguita una celere risposta da parte del Ministero e, dopo l’approvazione del progetto definitivo nell’ottobre 2016, in questi giorni il progetto è stato depositato insieme allo studio di impatto ambientale ai Comuni di Fiesole e Bagno a Ripoli. 

Gli stessi sindaci hanno espresso “un sincero ringraziamento nei confronti del vice ministro per l’attenzione e soprattutto la volontà politica di realizzare questa opera, che sarà in grado di migliorare la viabilità e la vivibilità nei centri abitati lungo la direttrice verso Firenze”.

"Il doppio ponte di Vallina – ha specificato Monica Marini – rappresenta una opportunità per migliorare la vita dei nostri cittadini che vivono lungo la SS67, e allo stesso tempo una possibilità per migliorare il sistema infrastrutturale del nostro territorio". 

"Le colline ad est di Firenze - ha concluso - sono, infatti, un luogo dove è stata posta particolare attenzione alla tutela del territorio rendendo possibile, nel tempo, la crescita e lo sviluppo del settore turistico-ricettivo di qualità collegato a produzioni artigianali ed agricole di eccellenza e alla creazione di servizi qualificati a servizio della città. Lo sviluppo di un territorio passa anche dal sistema infrastrutturale di cui è dotato".



Tag

Mes, Conte: «L'Italia non ha nulla da temere, il nostro debito è sostenibile»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca