Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:45 METEO:FIRENZE16°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 05 marzo 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La motovedetta libica fa una manovra violenta e i migranti cadono in acqua

Attualità sabato 05 agosto 2023 ore 19:10

Pacchetto scuola, 6 milioni per gli studenti toscani

studenti

Confermata per l'anno scolastico 2023-2024 la misura di sostegno per i ragazzi con famiglie a basso reddito. Come e quando richiedere il contributo



TOSCANA — Sei milioni di euro a disposizione delle famiglie toscane e richieste di accesso al contributo da presentare ai Comuni entro il 22 Settembre: torna anche per l'anno scolastico 2023-2024 il Pacchetto scuola, sostegno economico a favore di studentesse e studenti che frequentano la scuola secondaria e appartengono a famiglie a basso reddito. 

La Regione Toscana ha confemato la misura, stanziando un budget complessivo per l'intervento che ammonta ad ora a 6 milioni di euro. Serviranno agli studenti e alle loro famiglie per affrontare le spese necessarie alla frequenza, all'acquisto di libri scolastici, materiale didattico di vario tipo ed altri servizi scolastici.

Nei giorni scorsi l’assessora regionale all'istruzione Alessandra Nardini ha inviato una lettera a studentesse, studenti e genitori potenzialmente interessati con cui invita ad informarsi sulla misura presso il proprio Comune di residenza, l’ente che eroga concretamente il contributo, e a prestare attenzione alla scadenza dei termini per presentare la domanda, fissata al prossimo 22 Settembre su tutto il territorio toscano.

I requisiti necessari per richiedere il beneficio sono rimasti inalterati: il contributo massimo erogabile è di 300 euro a pacchetto per qualunque anno di iscrizione alle secondarie statali o paritarie. 

L’Isee richiesto deve essere minore o uguale a 15.748,78 euro per nucleo familiare, innalzato a 36mila euro nei Comuni di Capraia Isola e Isola del Giglio. Previsti infatti importi e requisiti specifici per studentesse e studenti residenti di questi due Comuni insulari, territori più svantaggiati per quanto riguarda l'offerta scolastica delle scuole secondarie di secondo grado a causa della dislocazione geografica.

Confermati anche il procedimento e la tempistica dello scorso anno, che rendono più fruibile a cittadine e cittadini il bando comunale nel periodo precedente l’inizio della scuola e forniscono ai Comuni e alle istituzioni scolastiche nuovi strumenti per ottimizzare le verifiche dei requisiti.

“Attraverso questa misura manteniamo un impegno pluriennale, ancora più prezioso in una difficile fase socioeconomica come quella che stiamo vivendo”, afferma Nardini, che sottolinea "la scelta della giunta regionale di integrare i finanziamenti statali e regionali già impegnati con ulteriori 500mila euro stanziati con l’ultima variazione di bilancio, auspicando che anche nella prossima variazione si possa ulteriormente intervenire in questo senso”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Dal 2022 alla guida del Consorzio Co&So, presidente di Confcooperative Toscana e vicepresidente nazionale dell'associazione. Cordoglio istituzionale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità