Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:40 METEO:FIRENZE15°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
giovedì 22 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La polizia spara (e uccide) un uomo che teneva in mano una forchetta di plastica

Attualità domenica 05 novembre 2023 ore 19:30

Maltempo dopo l'acqua il fango, i danni salgono a mezzo miliardo

Altre esondazioni nella notte. Restano 7 le vittime accertate, c'è ancora un disperso. Senza corrente circa 3mila utenze. Riapre la Fipili



TOSCANA — Per la Toscana sono giorni e notti infernali. Da giovedì sera intere città, comunità, famiglie, imprese hanno la vita sconvolta a causa dell'alluvione e della violenta ondata di maltempo che ha travolto gran parte della regione. Sette le vittime accertate e c'è ancora un disperso, un uomo di 84 anni di Prato. Migliaia le persone isolate e senza corrente, centinaia gli sfollati - gli ultimi stanotte in seguito ad altre esondazioni per le piogge abbondanti che non hanno mollato le zone alluvionate. La circolazione stradale e ferroviaria sono andate in tilt e stanno tornando lentamente alla normalità. Finalmente nelle ultime ore la perturbazione si è allontanata ma l'allerta rimane, sulla costa si estende anche a domani per mareggiate.

Il presidente della Regione Eugenio Giani e l'assessore alla protezione civile, Monia Monni, oggi hanno fatto il punto della situazione. Adesso al posto dell'acqua la lotta è contro il fango e il conto dei danni aumenta di ora in ora.

“Siamo presenti - ha detto Giani - attraverso il sistema regionale di Protezione Civile, Dipartimento nazionale di Protezione civile, colonna mobile regionale e nazionale, sistema sanitario della Toscana, vigili del fuoco, centinaia di associazioni di volontariato, forze dell’ordine, armate e di polizia, consorzi di bonifica, gestori dei servizi idrici, rifiuti, trasporti e strade”. Inoltre, sono stati annunciati il ripristino della tratta ferroviaria fra Prato e Pistoia dalle 11,30 e la ripartenza del pronto soccorso di Prato dalle 17. Mentre a causa dell’interruzione del transito ferroviario nella tratta Prato-Vernio, viene data la possibilità di utilizzare con i titoli ferroviari i mezzi di Autolinee Toscane sulla tratta Prato-Vaiano-Vernio con bus sostitutivi.
Per quanto riguarda sempre il trasporto pubblico domani i pendolari potranno incorrere in modifiche ai percorsi dei bus, l'indicazione è di controllare il sito di Autolinee Toscane con gli aggiornamenti in tempo reale.

La Fipili nel tratto Lavoria-Interporto, bloccato dalle inondazioni, è stata riaperta in serata.

Non solo. La Regione pensa anche ad un tavolo per la gestione dei rifiuti. “Faccio un appello ai sindaci, ad ora – ha aggiunto Giani - solo la metà dei Comuni ha determinato l’area di raccolta. Chiedo ai Comuni di determinare le aree in cui i gestori possono portare i rifiuti”. L’assessore Monni dopo aver effettuato dei sopralluoghi a Quarrata e a Campi Bisenzio ha aggiunto “I sindaci stanno facendo un ottimo lavoro casa per casa, aiutando in particolare gli anziani. Stiamo intervenendo con tutte le forze sul reticolo insieme al Genio civile; a Campi Bisenzio le aree sono ancora in parte allagate mentre altre sono già libere”.

Per Giani sale anche la stima dei danni, “direi che siamo a mezzo miliardo di euro - ha detto il presidente -. In base alle segnalazioni che ci stanno facendo i sindaci sull’area di Firenze-Prato-Pistoia direi che siamo sul mezzo miliardo. Ma c’è da capire ancora Pisa e Livorno. E poi penso alla montagna, solo Vernio, Vaiano e Cantagallo hanno avuto danni rilevantissimi, come nell’alta valle del Bisenzio, e da domani potremmo essere anche più precisi e porre la questione del rapporto con le risorse. Sotto questo aspetto ci sentiamo rassicurati che il Governo abbia accordato lo stato di emergenza nazionale e ciò permetterà il sostegno con adeguate risorse economiche”.

Monni ha inoltre affermato che "stiamo passando dalla fase dell’acqua a quella del fango e che in alcune zone serviranno idrovore speciali e su questo, se necessario, stiamo pensando ad un accordo con gli spurghisti. Ci sono fogne intasate e serviranno idrovore speciali”.

Anche le utenze sono in corso di ripristino, stamani erano senza corrente 15mila case mentre nel tardo pomeriggio come comunicato da Enel le utenze sono scese a meno di 3mila, di queste 172 a Campi Bisenzio dove tutte le cabine sono state alimentate in serata.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Sorvolo elicottero vigili del fuoco Drago sulle zone Quarrata, Agliana, Montale
Verifiche dei vigili del fuoco per cercare un disperso
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Le operazioni, condotte dai vigili del fuoco, si sono concluse ieri sera. Nel drammatico crollo di venerdì scorso hanno perso la vita 5 persone
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità