Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:18 METEO:FIRENZE12°19°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 24 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
In Colombia arrestato Dario Antonio Usuga: era il narcotrafficante più ricercato del Paese

Lavoro lunedì 21 settembre 2015 ore 14:41

Toscana Energia, lavoratori in sciopero

Il 23 settembre mobilitazione dei 400 dipendenti dell'azienda con sedi a Firenze, Pisa, Arezzo e Pistoia, in vista della messa a gara del servizio gas



FIRENZE — Il timore dei lavoratori è di subire penalizzazione qualora il servizio venga affidato a un'azienda diversa.

“Se l’appalto per il servizio viene vinto da una ditta diversa – spiega Massimo Guerranti, segretario della Femca-Cisl Toscana – i lavoratori verranno riassunti, in base alla cosiddetta clausola di salvaguardia ma rischiano di essere considerati neoassunti e avere meno tutele con il contratto a tutele crescenti nonostante facciano lo stesso lavoro che magari svolgono da 25 anni. Le aziende stanno interpretando così la norma e ci vuole un intervento legislativo correttivo”.

Sarà invece economico il danno che questi lavoratori subiranno sotto il profilo previdenziale. 

“Le ditte che gestiscono attualmente il gas sono o sono state pubbliche e dunque i lavoratori hanno versato contributi all’Inpdap - sottolinea Guerranti - Se a vincere la gara saranno aziende private, i contributi pensionistici finiranno all’Inps. E l’onore del ricongiungimento per decine di migliaia di euro a seconda dell’anzianità contributiva ricadrà tutto sui lavoratori, pena il depauperamento di quanto accumulato finora".

Un problema che oggi riguarda il gas ma che potrebbe toccare in futuro i lavoratori di tutti i servizi pubblici locali: acqua, rifiuti, trasporti. 

“Facciamo appello alla sensibilità della politica – conclude Guerranti - perché vengano corrette queste leggi assurde che farebbero ricadere sui lavoratori pesantissime conseguenze di scelte non loro. Abbiamo chiesto anche un incontro al sindaco di Firenze, Dario Nardella, in qualità di primo azionista di Toscana Energia. A lui chiederemo che Toscana Energia segua almeno l’esempio di Estra, con cui abbiamo firmato un accordo che disinnesca parzialmente gli effetti più negativi.”

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Recensioni negative e paura dell'abbandono dei rifiuti, queste le reazioni sui social alla notizia delle chiavette necessarie all'uso dei cassonetti
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Sport

CORONAVIRUS

Attualità