Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:20 METEO:FIRENZE23°37°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 24 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Roma, il video dell'aggressione all'avvocato che chiedeva di mettere il guinzaglio al cane
Roma, il video dell'aggressione all'avvocato che chiedeva di mettere il guinzaglio al cane

Attualità sabato 06 luglio 2024 ore 18:24

Detenuti tra muffa e insetti, il caso in Regione

La situazione carceraria toscana sarà al centro di una seduta straordinaria della Giunta. Giani: "Servono interventi urgenti"



TOSCANA — La situazione carceraria in Toscana, e in particolare di quello fiorentino di Sollicciano, saranno al centro di una seduta straordinaria della Giunta regionale, in programma per lunedì 8 Luglio. Ad annunciarlo è il presidente Eugenio Giani.

Proprio tra le mura del penitenziario fiorentino, nei giorni scorsi un detenuto di 20 anni si è tolto la vita e, dopo l'accaduto, è divampata una protesta che ha coinvolto circa una ottantina di reclusi (vedi articoli collegati).

"Il carcere di Sollicciano - si legge in una nota della Regione - E' noto per le sue pessime condizioni igieniche e sanitarie e il grave sovraffollamento: al 30 giugno risultavano presenti un numero di detenuti ben superiore a quello previsto dalla capienza regolamentare e in queste settimane la situazione nelle celle è ulteriormente peggiorata a causa del caldo". A questo si aggiungerebbero numerosi esposti presentati negli ultimi mesi da parte degli avvocati dei detenuti dello stesso carcere per denunciare, si legge nella nota della Regione "Carenza di prodotti igienici, muffa, insetti, barattoli pieni di cimici".

Lunedì 8 Luglio la questione sarà sul tavolo della Giunta, che si riunirà per una seduta straordinaria dedicata ad una informativa sulla situazione delle carceri. "E’ necessario - commenta il presidente della Regione Eugenio Giani - che il Ministero della Giustizia dia seguito al progetto volto al risanamento e rigenerazione della struttura carceraria ed ad interventi urgenti sotto il profilo igienico - sanitario e ancor di più al ripristino di condizioni di vita dignitose per tutti coloro che sono soggetti a misure detentive. La Regione – aggiunge Giani – intende destinare 500mila euro di risorse proprie per promuovere ed incentivare attività culturali all’interno delle carceri come misura in grado di contrastare il senso di vuoto e assenza di motivazioni che spesso contraddistinguono la condizione detentiva, specie dei più giovani. Quando un ragazzo di soli vent’anni si toglie la vita è una sconfitta per tutti.”

In base ai dati ed alle informazioni raccolte da Giuseppe Fanfani, Garante regionale dei detenuti, nel 2023 nelle carceri italiane sono state 51 le persone che si sono tolte la vita, 153 i tentati suicidi, 608 i casi di autolesionismo, 359 gli scioperi della fame o della sete.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Due arresti, otto indagati, 127 chili di stupefacenti sequestrati e una valanga di perquisizioni: organizzazione criminale smantellata dalla Finanza
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Pierantonio Pardi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Spettacoli

Cronaca