Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:FIRENZE13°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 03 marzo 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Aerei Usa lanciano nella Striscia di Gaza 38mila pasti, ma non sono inclusi acqua e medicinali

Attualità martedì 28 novembre 2023 ore 18:45

Il Demanio cede i suoi gioielli, uno è in Toscana

L'immobile demaniale a bando alle porte di Firenze
La Riottosa, l'immobile demaniale a bando alle porte di Firenze
Foto di: Agenzia del Demanio

L'immobile della prima metà del Novecento si sviluppa su una superficie fondiaria di 1.263 metri quadri. Un bando per la concessione agevolata



ROMA — C'è anche un immobile toscano fra quelli oggetto della seconda tranche di bandi 2023 per la concessione di edifici di proprietà dello Stato, offerto dall’Agenzia del Demanio in concessione agevolata ad enti del terzo settore che possono presentare un'offerta fino a mezzogiorno del 20 Maggio 2024.

I bandi di valorizzazione del patrimonio immobiliare statale puntano alla rigenerazione di 10 edifici in tutta Italia tramite l'affidamento a privati o associazioni.

L'immobile toscano messo a bando è quello ex telegrafo de La Riottosa a Firenze, in località Galluzzo. Si tratta di un edificio della prima metà del Novecento che si sviluppa su una superficie fondiaria di 1.263 metri quadrati per una superficie lorda di 231 metri quadri.

E' sottoposto a provvedimenti di tutela, ma i nuovi usi possibili sono legati ad attività di turismo sostenibile, ospitalità, cultura, sport, mobilità dolce, wellness, scoperta del territorio, eventi e attività sociali. Il criterio di aggiudicazione prescelto è quello dell'offerta economicamente più vantaggiosa

La Riottosa

Le caratteristiche dell'immobile toscano dell'ex telegrafo sono illustrati dall'Agenzia del Demanio nella scheda allegata al bando di concessione. "La Riottosa - vi si legge - è situata nella zona collinare a sud del comune di Firenze, nella frazione del Galluzzo ed ai piedi del poggio di Montacuto, dove sorge la Certosa di Firenze.

L’area - situata a confine tra i comuni di Firenze, Scandicci, Bagno a Ripoli ed Impruneta - "è una tra le più ricche e antiche del territorio comunale, crocevia di tre importanti e storici assi stradali: via Cassia, via Senese e via Volterrana".

L'edificio venne costruito dall’Amministrazione Poste e Telecomunicazioni nel 1949 e utilizzato fino agli inizi degli Anni ‘70 come centrale di smistamento del traffico telegrafico: "Si sviluppa su due piani fuori terra, oltre a piano seminterrato, ed è corredato di un ampio terreno agricolo di diretta pertinenza".

La Riottosa, l'immobile demaniale a bando alle porte di Firenze

La Riottosa, l'immobile demaniale a bando alle porte di Firenze

Gioielli d'Italia

Sullo Stivale vanno a bando fra gli altri in Calabria l'alloggio del farista nel Faro di Punta Stilo a Monasterace nel Reggiano e le ex carceri mandamentali a Vibo Valentia, in Sicilia l'ex convento San Bonaventura a Caltagirone, in Lazio la ex stazione ferroviaria Roma-Fiuggi-Frosinone a Zagarolo ma anche l'ex campo di internamento ‘Le Fraschette’ ad Alatri.

In Umbria i giovani imprenditori under 40 possono ottenere in concessione gratuita per 9 anni l'ex ricovero antiaereo di Perugia, mentre appunto in Toscana gli enti del terzo settore possono concorrere per conquistare la concessione agevolata dell'ex telegrafo nel palazzo de La Riottosa a Firenze.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'omicidio sarebbe avvenuto al culmine di una lite domestica. Il figlio è stato arrestato. Sopralluogo della polizia scientifica nell'appartamento
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità