Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:04 METEO:FIRENZE24°35°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 28 giugno 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Guerra in Ucraina, Draghi cita un proverbio africano al G7: «Quando gli elefanti lottano, è l'erba che soffre»

Cronaca sabato 02 gennaio 2016 ore 13:23

Il bimbo nasce morto e scatta la denuncia

I genitori avevano chiesto al medico di indurre il parto prematuro visto che il feto era quasi 4 chili. Ma secondo i dottori era troppo presto



FIRENZE — L'episodio è avvenuto all'ospedale San Giovanni di Dio in agosto, ma è stato reso noto soltanto oggi dal quotidiano La Nazione.

La coppia si sarebbe presentata dal medico dell'ospedale all'inizio di agosto chiedendo l'induzione del parto prematuro visto che il feto pesava già 3 chili e 600 grammi e la madre, 44 anni, aveva già subito un aborto in passato. 

Secondo lo staff medico però si sarebbe trattato di un parto eccessivamente prematuro e così il dottore ha fissato l'appuntamento con la donna per il 25 del mese. Il giorno precedente però la donna si è resa conto che il bambino nella pancia non si muoveva più ed è corsa in pronto soccorso. Non c'è stato però nulla da fare: il piccolo non aveva più battito cardiaco ed è nato morto.

La coppia ha deciso quindi di depositare una denuncia-querela in procura e l'avvocato ha anche depositato una citazione per il riconoscimento della responsabilità civile dell'Asl sia in merito al decesso che ai danni psicologici e biologici subiti dai mancati genitori.

Una denuncia che pone le proprie basi sul risultato dell'autopsia effettuata sul piccolo. Secondo l'esame autoptico il bimbo era "perfettamente sano" e sarebbe deceduto per soffocamento visto che sarebbe arrivato a pesare 4 chili e 270 grammi e non avrebbe adeguato apporto di ossigeno essendo costretto in una placenta troppo piccola.

 Secondo i periti della coppia, la causa della morte "è da individuarsi nel ritardo ingiustificato nel parto".

La coppia, residente a Vinci, era riuscita a  rimanere incinta dopo essersi sottoposta a un a cura ormonale e alla fecondazione eterologa.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il Comune accoglie l'invito dell’Autorità idrica Toscana: stop all'uso dell'acqua potabile per scopi diversi da quelli igienico-domestici
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità