Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:52 METEO:FIRENZE11°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 28 novembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Funerali Ennio Doris, Berlusconi fa le condoglianze alla moglie Lina Tombolato

Cronaca mercoledì 27 marzo 2019 ore 11:29

Fine della corsa per i predoni con la Mercedes

I quattro albanesi arrestati per i furti utilizzavano una Mercedes rubata per i raid lampo nelle case. Furti nelle province di Firenze, Pisa e Livorno



FIRENZE — Sono quaranta i furti lampo avvenuti tra gennaio e marzo e perpetrati dalla banda di ladri bloccata dai carabinieri di Firenze. I quattro, tutti albanesi di età compresa tra i 31 e i 39 anni, effettuavano raid lampo nelle case isolate. La loro base in due appartamenti a Montecatini Terme, dove avevano anche un magazzino stracolmo di refurtiva, ma cambiavano spesso residenza per non destare sospetti. Stavano progettando di scappare all'estero e uno di loro è stato bloccato all'aeroporto di Pisa.

Durante uno dei furti, a Pontessieve, riuscirono a rubare una Mercedes con la quale misero a segno altri 15 colpi a Firenze, Fiesole, Dicomano, Vicchio, Bagno a Ripoli e Borgo San Lorenzo. 

A marzo la banda avrebbe messo a segno altri colpi nei comuni di Fiesole, Pontassieve, Bagno a Ripoli, in provincia di Firenze, a Montescudaio, Terricciola in provincia di Pisa e a Collesalvetti in provincia di Livorno.

Recuperata la refurtiva: due auto, circa 3mila euro in contanti, monili in oro, prodotti di pelletteria griffati e bottiglie divino pregiato.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La protesta dei residenti viaggia con la posta elettronica, centinaia di lettere inviate agli assessori per chiudere il giardino di via Galliano
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità