Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:FIRENZE13°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 03 marzo 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La madre di Navalny sulla tomba del figlio il giorno dopo funerali

Attualità martedì 07 novembre 2023 ore 21:45

Allarme impianti di smaltimento per i rifiuti alluvionali

camion rifiuti
La raccolta dei rifiuti alluvionali

Impianto e discarica di Case Passerini sono allagati, così si pensa ad altre destinazioni. Mappa delle aree di stoccaggio. Via alla raccolta fanghi



FIRENZE — L'impianto di Case Passerini è esso stesso alluvionato, così per smaltire le circa 100mila tonnellate di rifiuti e materiali alluvionali da raccogliere Alia ha avviato un risiko degli impianti di smaltimento, dirottando i rifiuti su altri impianti con capacità inferiore.

Mentre da un lato Publiacqua annuncia il via alla raccolta dei fanghi nelle civili abitazioni, è invece Alia a fare il punto della situazione sui rifiuti, nuova pagina dell'emergenza alluvione che ha colpito la Toscana: "Resta intanto problematica la situazione degli impianti di Alia, a partire dall'impianto di trattamento meccanico biologico di Case Passerini, in cui vengono trattate circa 80.000 tonnellate all’anno di rifiuto urbano residuo, che è stato completamente allagato dall'evento alluvionale. Al momento l'impianto non è accessibile e non è quindi possibile quantificare con precisione né i danni né tempi certi di ripristino che comunque non saranno inferiori a 45 giorni". 

Ecco dunque che succede: "Almeno 10.000 tonnellate di rifiuti dovranno essere dirottate in impianti che si trovano fuori dai confini dall’Ato Toscana Centro. Anche la discarica di Case Passerini è allagata. In particolare, è stato colpito l'impianto biologico di depurazione del percolato, che tratta annualmente 40.000 metri cubi per cui, anche in questo caso, non sono al momento quantificabili né i danni né tempi certi di ripristino che comunque non saranno inferiori a 60 giorni. Il problema comporterà, tra l'altro nel periodo stagionale più critico per la gestione del percolato, la necessità di trovare nuovi impianti di conferimento per almeno 10.000 metri cubi di materiale". 

Difficoltà, infine, anche per l’inceneritore di Montale che al momento ha chiuso i conferimenti e verso il quale Alia dirotta circa 50.000 tonnellate di rifiuti urbani all’anno, che dovranno quindi prendere un’altra strada.

I mezzi in campo

In campo sul territorio ci sono 52 camion con ragno, 22 mezzi con vasche da 3,5 tonnellate, 50 equipaggi dedicati alla rimozione dei rifiuti ingombranti, mentre sono in arrivo altri mezzi anche da ditte esterne che, insieme alle risorse messe a disposizione dalla Protezione civile, rafforzeranno la capacità di gestire la mole di rifiuti.

Intanto tutte le amministrazioni comunali coinvolte hanno individuato le aree pubbliche di stoccaggio, tutte opportunamente presidiate, in cui possono essere scaricati i rifiuti raccolti sia da Alia che dai cittadini che decidono di trasportali in maniera autonoma e ai quali viene ribadita la richiesta di separare, per quanto possibile, i Raee dai non Raee. 

Dalle aree pubbliche di stoccaggio sono poi in corso trasporti massivi verso lo stabilimento Alia a Prato in via Paronese, aperto con modalità no-stop, e in prospettiva - questo è l’obiettivo - anche verso le discariche i cui gestori stanno prendendo parte al tavolo aperto in Regione e dal quale dovrà emergere l’indicazione delle disponibilità giornaliere delle varie strutture. 

Resta naturalmente possibile, per i cittadini, anche il conferimento dei rifiuti alluvionati nei Centri di raccolta vicini alle zone più colpite, la cui mappa completa con relativi orari è consultabile sul sito web www.aliaserviziambientali.it (nell’area ‘Emergenza alluvione’ sono disponibili tutte le informazioni di servizio).

La mappa delle aree di stoccaggio pubbliche

Questo l’elenco delle aree pubbliche di stoccaggio rifiuti individuate dai Comuni: 

  • Prato l’area che si trova di fronte al palazzetto dello sport di Maliseti
  • Montemurlo l’area di fronte al campo sportivo Nelli in piazza Oglio e l’area di parcheggio pubblico in via Udine
  • Vaiano l’area di fronte a via Borgonuovo, la piazza di fronte a via Fattori e l’area in via del Ponte Vecchio a Gamberame
  • Cantagallo l’area in via Val di Bisenzio in località Carmignanello
  • Campi Bisenzio il parcheggio pubblico in via Einstein e l’area che si trova all’intersezione fra via Chiella e via Tosca Fiesole
  • Quarrata la piazza Adimaro Ricotti

Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'omicidio sarebbe avvenuto al culmine di una lite domestica. Il figlio è stato arrestato. Sopralluogo della polizia scientifica nell'appartamento
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità