Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:05 METEO:FIRENZE13°19°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 18 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Coprifuoco, riaperture e cambi di zone: le novità del nuovo decreto

Attualità lunedì 01 febbraio 2021 ore 14:00

Sanità, un piano da 170 milioni per la Asl centro

Presentato il piano di investimenti pubblici per il biennio 2021-22 per la riqualificazione dell'edilizia sanitaria nelle otto zone del distretto



FIRENZE — Un piano finanziario da 170 milioni di euro per riqualificare l'edilizia sanitaria e per l'acquisto di macchinari tecnologici per l'Asl Toscana centro. Un programma di investimenti pubblici per il biennio 2021-22 suddiviso per tutte e otto le zone del distretto sanitario, quella Fiorentina, Empolese Valdelsa, area Pratese e Pistoiese e Valdinievole.

Una riqualificazione con l'obiettivo di garantire servizi sempre più efficienti in tutti i territori della Toscana.

A presentare il piano il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, l'assessore alla sanità Simone Bezzini assieme al direttore dell'azienda sanitaria Paolo Morello Marchese.

Fra i lavori la ristrutturazione della chirurgia del presidio Palagi, il nuovo pronto soccorso al San Giovanni di Dio, la riqualificazione dell'area dell'ex Ceppo a Pistoia, l'adeguamento sismico della Casa della salute “Morgagni”, la realizzazione del Consultorio presso l'istituto degli Innocenti, la riqualificazione del Distretto di Via Gramsci.

Nel dettaglio le somme assegnate alle singole Zone distretto: circa 87 milioni all’intera area fiorentina, 46 milioni all’Empolese Valdelsa, circa 20 milioni e 400 mila euro all’area pratese, 11 milioni e 700 mila euro all’area pistoiese, circa 3 milioni e 300 mila alla Valdinievole.

Dei circa 170 milioni di euro complessivi, una parte (quasi 90 milioni) risale a un finanziamento ministeriale in cui lo Stato ha autorizzato l’esecuzione del programma straordinario di ristrutturazione edilizia e di ammodernamento tecnologico del patrimonio sanitario pubblico.

Sono invece 40 i milioni relativi al mutuo attivo in Azienda per l’investimento in edilizia e grandi macchine. Infine, 20 milioni sono i fondi stanziati con il decreto legge 34/20 “Misure urgenti in materi di salute, sostegno al lavoro e all’economia, nonché di politiche sociali connesse all’emergenza epidemiologica da Covid-19” per incrementare i posti letto nelle terapie intensive e sub intensive nei presidi ospedalieri territoriali. Una quota parte di finanziamento riguarda anche fondi regionali (1 milione e 300 mila euro), già assegnati all’Azienda, e circa 11 milioni sono relativi a un mutuo precedente.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
E' stato denunciato l'occupante abusivo che aveva preso dimora nello stabile comunale nell'acquedotto realizzato ai tempi di Firenze capitale
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità