comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:36 METEO:FIRENZE12°19°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 21 ottobre 2020
corriere tv
Coprifuoco in Lombardia, la rabbia dei ristoratori: il video della protesta

Attualità domenica 27 settembre 2020 ore 13:00

Conte cita La Pira e annuncia un evento a Firenze

Giuseppe Conte
Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte

Il presidente del Consiglio ha chiuso con un videomessaggio il Festival dell'economia civile. Nel 2021 "un evento internazionale sul nuovo umanesimo"



FIRENZE — Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha chiuso con un videomessaggio il Festival dell'economia civile che venerdì era stato aperto a Firenze, nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio, dal Capo dello Stato Sergio Mattarella. 

Nel corso dell'evento è stata presentata la Carta di Firenze: otto punti per l'economia del futuro: sostenere il valore del lavoro e delle persone, promuovere la diversità e l'inclusione sociale, valorizzare l'impresa come luogo di creatività e di benessere, investire nell'educazione e nella promozione umana, proporre una nuova idea di salute e di benessere, coltivare i rispetto e la cura dell'ambiente, attivare energie giovani, innovazioni e nuove economie.

"La sensibilità del governo - ha detto il presidente del Consiglio - è molto in linea con la vostra prospettiva: nella Carta di Firenze leggo tanti profili pienamente condivisi dal governo. Per la biodiversità ritengo occorra una riforma costituzionale per valorizzare sempre più la tutela dell'ambiente. Con tutte le forse, senza distinzione tra maggioranza e opposizione, bisogna inserire anche un riferimento allo sviluppo sostenibile". 

E poi, citando La Pira, ha detto: "Il lavoro non può essere ridotto a mera occasione di produzione e mera fonte di reddito, ma è lo strumento con il quale il cittadino contribuisce al progresso morale e materiale della società".

Poi, guardando al 2021, il premier ha detto: "Firenze si dimostra la città di elezione, la sede più idonea a ospitare per la sua sensibilità, un grande confronto internazionale: siamo d'accordo col sindaco Dario Nardella che all'inizio dell'anno prossimo ci ritroveremo a Firenze per discutere, approfondire e dare sostanza concreta al nuovo umanesimo. Sarà un grande evento internazionale. Non stiamo parlando di uno slogan ma di un manifesto di idee e valori che vogliamo tradurre in prassi e azioni".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità