Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:FIRENZE13°23°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
giovedì 23 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Lo «spoiler» di Emis Killa in un video sui social network: in arrivo un nuovo brano con Fedez

Attualità domenica 10 marzo 2024 ore 19:00

Bimbi di Gaza al Meyer, in viaggio anche Aisel di 4 mesi

Il decollo da Il Cairo
Il decollo da Il Cairo
Foto di: Ministero Difesa / X

Il volo che ha portato in Italia 14 bambini, 8 adulti e 23 accompagnatori è decollato dall'Egitto. Primo scalo a Roma, poi l'arrivo a Pisa



FIRENZE — È decollato da Il Cairo in Egitto oggi alle 14,05 ora italiana il C-130J dell’Aeronautica militare che sta trasportando in Italia 45 persone provenienti da Gaza di cui 14 bambini, 8 adulti e 23 accompagnatori. Saranno curati in alcuni dei migliori ospedali pediatrici italiani fra cui il toscano Meyer di Firenze. La più piccola è Aisel (significa "luce della Luna"), una bambina di soli 4 mesi.

L’arrivo in Italia, fa sapere il ministero della difesa, attorno alle 18 all’aeroporto di Roma Ciampino da dove poi il volo di evacuazione sanitaria e umanitaria proseguirà per quello di Pisa.

I piccoli pazienti saranno ricoverati negli ospedali individuati dal ministero della salute: oltre al Meyer di Firenze sono in prima linea l'ospedale Santobono di Napoli, il Gaslini di Genova, l'ospedale Sant’Andrea di Roma, il Niguarda di Milano, il Rizzoli di Bologna e l'ospedale Bambin Gesù di Roma.

Uno dei piccoli in partenza per l'Italia

Uno dei piccoli in partenza per l'Italia

L’operazione è stata condotta da un equipaggio dell’Aeronautica militare e da personale medico e paramedico militare. All'attività hanno inoltre preso parte due medici dell’ospedale Gaslini, una mediatrice culturale del ministero della salute e personale del ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale..

L’Italia, che sta valutando la possibilità di distribuire materiale umanitario nella Striscia di Gaza tramite aviolancio, auspica l'attivazione di un corridoio marittimo per il trasporto di aiuti umanitari ed è pronta a inviare un ospedale da campo dell’Esercito italiano, non appena le condizioni lo consentiranno.

Il ministro della sifesa Guido Crosetto, costantemente informato sullo svolgimento dell’operazione, ha dichiarato che “L’Italia sta facendo e continuerà a fare tutto il possibile, per alleviare le sofferenze della popolazione civile". Ed ha aggiunto: “Pochi giorni fa è stata approvata in parlamento l'operazione Levante, che prevede l’impiego di un dispositivo militare per interventi umanitari a favore della popolazione della Striscia di Gaza. L'operazione servirà a fornire sicurezza e offrire una finestra di opportunità per la diplomazia e la pace".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno