Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:40 METEO:FIRENZE15°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
giovedì 22 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La polizia spara (e uccide) un uomo che teneva in mano una forchetta di plastica

Attualità venerdì 15 settembre 2023 ore 17:50

Tpl, tariffa ridotta per gli studenti dell'ateneo fiorentino

studenti sul bus

Dopo le polemiche sul mancato rinnovo della convenzione, ecco il varo delle agevolazioni per usare autobus e tram nel capoluogo toscano



FIRENZE — Autobus e tram a tariffa ridotta per gli studenti dell'ateneo fiorentino: dopo settimane di polemiche sul mancato rinnovo della convenzione con Autolinee Toscane, ecco adesso il varo delle agevolazioni sul costo degli abbonamenti per il trasporto pubblico locale nell'area metropolitana di Firenze riservate agli iscritti all'anno accademico 2023-2024.

L'accordo è stato presentato stamani a Palazzo Strozzi Sacrati, sede della presidenza della giunta regionale toscana, nel corso di una conferenza stampa a cui hanno preso parte il presidente della Regione Eugenio Giani, il sindaco di Firenze Dario Nardella, la rettrice dell’Università di Firenze Alessandra Petrucci, gli assessori regionali Stefano Baccelli (infrastrutture, mobilità) e Alessandra Nardini (istruzione, università). Per il Comune di Firenze ha partecipato alla presentazione anche l’assessore ai trasporti Stefano Giorgetti.

Il presidente Giani ha definito l'abbonamento così formulato per gli universitari come una sorta di “Carta bianco-rossa” secondo “i colori delle istituzioni coinvolte nell’intesa”.

In campo ci sono 2,2 milioni di euro che arrivano 600mila da Regione Toscana e da COmune di Firenze, mezzo milione dall'ateneo fiorentino e altri 500mila euro dal Dsu della Toscana. Tutti legati da un'intesa con Autolinee Toscane, gestore unico del tpl regionale in Toscana.

Le agevolazioni saranno parametrate su base Isee e articolate in due fasce: per Isee inferiore a 36.151,98 euro l'abbonamento costerà 50 euro, mentre per tutti gli altri il prezzo sarà di 65 euro. La riduzione va richiesta al momento dell'acquisto dell'abbonamento sul sito web di At a cui l'utente deve registrarsi.

I pagamenti si potranno effettuare nel mese di Novembre, dal 1 al 30, direttamente sul sito At. Nel frattempo l'agevolazione è comunque attiva, e potranno accedervi gli studenti iscritti all'anno accademico in corso i cui nominativi saranno inseriti nell'elenco che l'università di Firenze trasmetterà ad At.

"Segnale forte agli studenti"

“Abbiamo deciso di dare un segnale forte agli studenti – ha dichiarato il presidente Giani -. La Regione già finanzia con 660 milioni di euro l’anno il trasporto pubblico locale di tutta la Toscana, che senza queste risorse e con le sole entrate di biglietti ed abbonamenti non potrebbe essere garantito. A queste risorse ne abbiamo aggiunte altre, come ogni qual volta ci sono situazioni che non lasciano soddisfatti, per stimolare l’uso del mezzo pubblico, che nel caso degli studenti vale come ‘una lezione per la vita’, ma è anche un sostegno all’università e alla ricerca che sono capisaldi in una regione della cultura quale la Toscana è”. 

“Fin dall’inizio abbiamo fatto presente l’importanza di confermare questa iniziativa molto apprezzata. E abbiamo trovato un proficuo terreno di collaborazione con la Regione Toscana e l’Ateneo di Firenze”, ha detto il sindaco Nardella. “Non è stato un percorso facile – ha proseguito -, anche perché era necessario mettere delle risorse aggiuntive". 

"Le novità dell’accordo - ha spiegato la rettrice Petrucci - sono l’adesione volontaria da parte degli studenti alle agevolazioni per il traporto pubblico e la possibilità di beneficiarne indipendentemente dalla residenza: l’Ateneo ha recepito in questo senso le indicazioni condivise con i rappresentanti degli studenti negli organi accademici". 

L’assessore Baccelli ha fatto il punto sulle risorse impegnate dalla Regione: “Uno sforzo importante. Tra risorse del diritto allo studio universitario e risorse del trasporto pubblico locale – ha sottolineato - la Regione mette infatti a disposizione ben 1,1 milioni dei 2,2 totali della misura”. 

“Questo accordo testimonia, ancora una volta, come in Toscana il diritto allo studio sia una priorità nelle politiche regionali”, ha osservato quindi Nardini. "Anche per le studentesse e gli studenti pisani, qualche settimana fa, abbiamo rinnovato l'intesa per l'acquisto di abbonamenti a prezzi agevolati - ha proseguito - e siamo disponibili a prevedere analoga misura anche a favore delle studentesse e degli studenti senesi".

L’assessore comunale Giorgetti si è soffermato sulla fase di transizione tra la vecchia e la nuova convenzione: “Gli studenti – ha precisato - possono continuare a utilizzare i mezzi pubblici. In attesa di aggiornare la piattaforma tecnologica per permettere l’adesione degli studenti alla agevolazione tariffaria ed il relativo pagamento, dal 21 Settembre al 31 Ottobre gli studenti regolarmente iscritti all’anno accademico 2023/2024 hanno diritto a viaggiare a condizione che siano registrati sul sito di AT Bus con il corretto profilo (studente, studente Isee, ordinario, ordinario Isee)". 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Servizio - Agevolazioni TPL studenti universitari
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Le operazioni, condotte dai vigili del fuoco, si sono concluse ieri sera. Nel drammatico crollo di venerdì scorso hanno perso la vita 5 persone
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità